Domenica 21 Luglio09:05:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Commercialisti riminesi vicini a chi soffre di cancro, insieme a Ior nella lotta contro il tumore

Attualità Rimini | 11:39 - 19 Novembre 2018 Commercialisti riminesi vicini a chi soffre di cancro, insieme a Ior nella lotta contro il tumore

L’Ordine e la Fondazione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Rimini hanno scelto l’Istituto Oncologico Romagnolo come realtà sociale meritevole della collaborazione che annualmente viene accordata.

Un sostegno concreto per affiancare lo IOR nella lotta con il tumore, a favore delle attività di ricerca in materia di terapie immunologiche. “L’immunoterapia è uno tra i percorsi della ricerca oncologica più promettenti – spiegano dallo IOR – Permette di addestrare le cellule del sistema immunitario del paziente a riconoscere ed eliminare le cellule tumorali, garantendo un basso tasso di tossicità e una totale personalizzazione della cura. Lo scopo è quello di passare dal laboratorio alla terapia nel minor tempo possibile, togliendo futuro al cancro e donando nuove speranze ai pazienti”.

L’opera dello IOR è un valore straordinario – il commento di Paolo Gasperoni, Presidente della Fondazione Ordine Commercialisti e i risultati della ricerca alimentano speranza di tante persone e delle loro famiglie. L’Ordine dei commercialisti riminesi vuole manifestare un sostegno concreto, intensificando sensibilizzazione e condivisione di sforzi così preziosi per tutta la comunità”.

Una specifica raccolta fondi per questo progetto di ricerca sarà messa a disposizione domani martedì 21 novembre nell’ambito di un convegno dei commercialisti, dalle 8.45 al Centro Congressi SGR. Interverrà anche il Direttore Generale IOR Fabrizio Miserocchi, che illustrerà le attività di ricerca sulla immunoterapia.

Al centro del convegno la figura professionale del commercialista e le nuove competenze digitali richieste in relazione all’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica.

La partecipazione al convegno è gratuita.

È stata richiesta al CNDCEC l’attribuzione dei crediti validi ai fini della Formazione Professionale Continua.