Domenica 17 Febbraio10:02:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abbattimento pini, ripreso processo per invasione al cantiere Trc: indagata anche la sindaca Tosi

Cronaca Riccione | 06:05 - 19 Novembre 2018 Abbattimento pini, ripreso processo per invasione al cantiere Trc: indagata anche la sindaca Tosi

Le proteste dei cittadini all'interno del cantiere del Trc, il Trasporto Rapido Costiero, hanno avuto una coda giudiziaria per ben 27 persone, compresa Renata Tosi, l'attuale primo cittadino della Perla Verde, chiamate a rispondere del proprio comportamento sul banco degli imputati. Al centro del processo ci sono tre episodi avvenuti nel 2014, datati 17 giugno, 27 giugno e 7 luglio: un periodo nel quale i mezzi della ditta incaricata avevano effettuato l'abbattimento dei pini per la costruzione del tracciato. C'erano forti proteste da parte della cittadinanza, che si opponevano all'abbattimento degli alberi: anche il sindaco Tosi, già in carica all'epoca dei fatti, partecipò alla mobilitazione. Le accuse, per gli imputati, sono di tre tipo: invasione di pubblico edificio, l'interruzione di pubblico servizio, poiché il direttore dei lavori fu costretto a interrompere le operazioni a causa delle proteste, e la violenza privata. Quest'ultimo è un capo di imputazione fortemente contestato dai legali difensori (il sindaco Tosi è difeso dall'avvocato Cesare Brancaleoni): l'addebito riguarda lo sfondamento della recinzione al cantiere, un varco chiuso da catene e lucchetti. Dal dibattimento è emerso invece che i manifestanti avevano semplicemente sollevato i paletti della recinzione, senza rompere nulla.

PAROLA AGLI IMPUTATI. Mercoledì 14 dicembre, in udienza, è proseguita l'audizione degli imputati: ne sono stati sentiti due, tra i quali una donna appartenente ad un'associazione ambientalista. Alle proteste infatti partecipò anche l'ente di protezione degli animali, in quanto, essendo giugno, ancora c'erano i nidi sugli alberi. L'abbattimento avveniva tramite sradicamento con le benne dei mezzi pesanti, senza riguardo per "gli ospiti" sui rami.