Luned́ 25 Marzo01:48:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sfregiata con acido: chiesti 15 anni per Tavares. No a Comune e Regione parti civili

Cronaca Rimini | 15:25 - 15 Novembre 2018 Sfregiata con acido: chiesti 15 anni per Tavares. No a Comune e Regione parti civili

Edson Tavares va condannato a 15 anni. E' la conclusione della requisitoria del sostituto procuratore Gianluca Chiapponi, nel processo di appello nei confronti del capoverdiano, ex fidanzato di Gessica Notaro, la miss riminese con il volto rovinato dall'acido. Il rappresentante della pubblica accusa ha chiesto infatti la la conferma della pena di primo grado, dieci anni, per il reato più grave, cioè l'aggressione con l'acido, più un 'quantum' per lo stalking, considerandolo in continuazione. In appello infatti i due procedimenti, inizialmente separati, sono stati uniti. A Rimini, per gli atti persecutori, l'imputato aveva avuto una pena di otto anni. 

I giudici della Corte di appello di Bologna hanno confermato l'esclusione dalla lista delle parti civili del Comune di Rimini e della Regione Emilia-Romagna, nel processo che vede imputato Edson Tavares per stalking e lesioni ai danni dell'ex fidanzata Gessica Notaro. I due enti erano già stati estromessi nella sentenza con cui il Gup di Rimini aveva condannato il 30enne capoverdiano a dieci anni per l'aggressione con l'acido. Restano invece costituiti, oltre naturalmente alla vittima, l'Ausl Romagna e l'associazione riminese Butterfly che si batte contro la violenza e lo stalking. L'avvocato Elena Fabbri, che rappresenta l'associazione , aveva definito il caso come un "omicidio dell'identità". E' iniziata intanto la discussione, con la requisitoria del sostituto procuratore generale Gianluca Chiapponi.