Domenica 21 Aprile19:10:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Per una Rimini più verde, il Comune fa appello alla generosità dei cittadini: donazioni per piantare nuovi alberi

Attualità Rimini | 13:57 - 14 Novembre 2018 Per una Rimini più verde, il Comune fa appello alla generosità dei cittadini: donazioni per piantare nuovi alberi

 

Il Comune di Rimini si appella alla generosità dei cittadini per ripopolare di alberi la città. La Giunta Comunale ha infatti approvato le linee guida del progetto "Regala un albero alla città", per promuovere e incentivare le donazioni di alberi da parte dei privati. Due le strade che potranno essere percorse (il progetto deve ancora essere definito e approvato): un contributo versato al Comune di Rimini per una singola pianta, oppure l'adesione al "Crowdfunding-raccolta fondi". 


DONAZIONE DI SINGOLI ALBERI. I cittadini potranno versare al Comune un contributo di 250 Euro per ogni esemplare arboreo tramite bonifico. Tale importo costituisce un contributo ai costi, ben più elevati, di fornitura, piantumazione e attecchimento della specie scelta per la donazione. Il donatore può scegliere sia la specie, tra quelle comprese in un apposito elenco suggerito dall’amministrazione, che la collocazione dell’alberatura nelle modalità precisate da un secondo elenco. In quest’ultimo sono state inserite alcune aree verdi come parchi o giardini di quartiere, idonee all’iniziativa distribuite su tutto il territorio comunale. Il donatore sarà ringraziato con un attestato di donazione e con l'iscrizione nel Registro donatori di alberi.

IL CROWDFUNDING. I cittadini potranno versare al Comune un contributo di almeno 150 euro, o una somma superiore. Le somme raccolte saranno utilizzate per la realizzazione di uno o più progetti di ripiantumazione dove vi sono stati precedenti abbattimenti o progetti di sostituzione a causa di patologie, invecchiamento, instabilità degli esemplari, o altro. È infatti tra gli obiettivi dell’Amministrazione comunale procedere alla messa a dimora di nuovi esemplari, laddove per cause diverse si siano resi necessari abbattimenti o dove vi siano piante in difficoltà. Le piantumazioni avverranno nella medesima posizione degli alberi abbattuti o in una nuova posizione, idonea per lo sviluppo e accrescimento dell'alberatura. In questo ultimo caso potrà essere modificato il sesto di impianto, ovvero la distanza tra gli esemplari.