Luned 21 Gennaio18:10:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fonti rinnovabili ed efficienza energetica: incontro a San Leo con provincia, Arpa e Atersir

Attualità San Leo | 11:29 - 14 Novembre 2018 Fonti rinnovabili ed efficienza energetica: incontro a San Leo con provincia, Arpa e Atersir

Montefeltro Servizi, società pubblica in house che svolge  la gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti nei sette comuni dell’alta Valmarecchia è stata scelta come partner nel Progetto Europeo “Interreg Central Europe REEF 2W”, per le sue caratteristiche di società che raccoglie rifiuti urbani organici.

E’ previsto un momento di informazione e confronto tra i vari partners locali di Montefeltro Servizi per  venerdì 16 Novembre, che si terrà a San Leo, presso il Palazzo Mediceo, un convegno- training course finanziato con i fondi del Progetto Europeo “Interreg Central Europe REEF 2W”, che ha per oggetto “Aumento della produzione di energia rinnovabile ed efficienza energetica con l’integrazione e l’efficientamento dei sistemi di trattamento delle acque reflue e rifiuti organici urbani."

L’obiettivo del progetto è appunto quello di mettere a confronto le esperienze di gestione di tali rifiuti nei vari paesi europei coinvolti (Italia, Austria, Germania, Repubblica Ceca e Slovenia) e individuare soluzioni atte a trasformarle in risorse, con la supervisione di ENEA che cura il progetto scientifico di ricerca.

Ogni sei mesi è previsto un meeting fra i partners, con cui viene condiviso il lavoro e si fissano i nuovi obiettivi per lo step progettuale successivo.

A tal fine, dopo i primi tre meetings tenutisi a Bologna, Vienna e Berlino nei giorni 21/23 Novembre si terrà il quarto incontro collegiale presso la città di Praga, nella cui occasione sarà presentato da ENEA lo studio preliminare redatto sulla realtà locale di Montefeltro Servizi e l’Alta Valmarecchia.

In questo appuntamento del 16 Novembre che si terrà nella prestigiosa cornice della Rocca della Città di San Leo, Enea presenterà i primi risultati del progetto di utilizzo delle biomasse da rifiuti e delle acque di depurazione per produrre “singas” ed energia elettrica, nell’obiettivo di un possibile sviluppo nel contesto del territorio dell’Alta Valmarecchia, utilizzando materiali come biomasse organiche da rifiuto e acque di depurazione che oggi rappresentano un onere per i loro costi di smaltimento e che potrebbero invece costituire una grande risorsa per produrre energia elettrica e calore, per alimentare strutture pubbliche e private.

Al corso parteciperanno amministratori e tecnici dei Comuni dell’Alta Valmarecchia, funzionari di Atersir, Arpa Emilia Romagna e Provincia di Rimini, rappresentanti di Hera e Sogliano Ambiente ed imprenditori locali che da anni lavorano nei settori delle biomasse e della loro gestione, come IRCI e Adriatica Funghi di San Leo e Fattoria Fontetto di Novafeltria.