Mercoled 24 Aprile07:37:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, l'amaro destino di Campedelli e Giorgi: i due tecnici esonerati sono cognati

Sport Rimini | 15:47 - 13 Novembre 2018 Calcio, l'amaro destino di Campedelli e Giorgi: i due tecnici esonerati sono cognati

 
Nel doppio esonero di Nicola Campedelli da tecnico del Forlì e di Mirco Giorgi da allenatore della Fya Riccione, maturato nelle stesse ore dopo una sconfitta casalinga, c'è un comune denominatore: i due mister allontanati sono cognati avendo sposato due sorelle. Una curiosità da guinness dei primati che segnaliamo per sottolineare come il destino sia talvolta beffardo anche nel mondo del calcio.

QUI RICCIONE A Riccione la Fya dopo l’esonero di Giorgi è affidata temporaneamente a Gianluca Lorenzi  responsabile del settore giovanile. Lorenzi sarà coadiuvato nell’attività da Pasquale Iachini, già allenatore del settore giovanile della Fya Riccione. La partita di domenica allo stadio Nicoletti contro la Marignanese non si giocherà per gli impegni nelle nazionali dei sammarinesi di Lorenzo Lunadei e Luca Censoni. La gara sarà posticipata al 21 novembre. Nella giornata di martedì il patron Giorgio Grassi, presidente del Rimini, incontrerà la squadra biancazzurra. Intanto la società porge all’(ex) mister i più sentiti ringraziamenti per l'attività fin qui svolta, per l'impegno, la serietà, la correttezza e le doti umane dimostrate. 

PAROLA A GIORGI Intanto mister Giorgi il giorno dopo mastica amaro. “I numeri sono per me impietosi: tre sconfitte di fila di cui due per 3-0 in casa con Faenza e Massalombarda, ma ci è girato tutto male, le tre prestazioni non sono state da buttare, anzi. Rispetto la scelta della società, ma non la condivido. La posizione di classifica non rispecchia il reale valore della squadra che ha dei limiti che sono certo avremmo limato col lavoro (a centrocampo serve come il pane un giocatore come Serafini approdato al Rimini, ndr). C'era il margine per risollevarsi per cui capirete il mio stato d'animo – sottolinea Giorgi – Sapevamo che avremmo dovuto lottare e crescere, lo stavamo anche facendo. Siamo stati puniti da alcuni episodi. Ringrazio il gruppo che ha dato tutto e si è impegnato al massimo, Beppe Terenzi e il ds Lepri che mi hanno sempre supportato. Speravo che una società che fa tante cose belle, che è impegnata a fondo nel settore giovanile, fosse un po' più riflessiva...”.

QUI FORLI' Uno dei volti nuovi del Forlì targato Galassi-Protti sarà probabilmente Elia Ballardini, classe 1991, nelle ultime quattro stagioni al Ravenna con cui ha vinto il campionato di Eccellenza  e di serie D e nella scorsa stagione in serie C ha messo insieme 16 presenze. Può occupare i ruoli di centrocampo e di terzino. L’annuncio dovrebbe arrivare dopo la trasferta di Avezzano. Probabilmente la rosa avrà dei cambiamenti: non è un mistero che il Cesena vuole l’attaccante Tonelli e il difensore Brunetti. Intanto il diesse Cangini prossimamente potrebbe entrare nell’area scouting della Vis Pesaro.
Stefano Ferri