Lunedý 26 Ottobre18:07:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tagliatelle e strozzapreti delle 'Azdore' di Poggio Torriana protagoniste al Fico Eataly World

Attualità Poggio Torriana | 14:35 - 13 Novembre 2018 Tagliatelle e strozzapreti delle 'Azdore' di Poggio Torriana protagoniste al Fico Eataly World

Poggio Torriana è stata protagonista nel weekend a Fico Eataly World, a Bologna: Comune e associazioni insieme per far conoscere Poggio Torriana ai migliaia di visitatori del parco del cibo più grande del mondo. Sono partiti così sabato mattina, con un pullman a due piani, 88 persone provienti anche da Santarcangelo e Gatteo, desiderose di visitare il complesso fieristico. Erano presenti il Sindaco Daniele Amati, il Vicesindaco Franco Antonini, l’assessore alla cultura e turismo Cinzia Casadei, gli operatori del servizio Turismo e del servizio Comunicazione e i rappresentanti di alcune associazioni del territorio. Obiettivo comune: promuovere le bellezze di Poggio Torriana, nonché della Romagna, attraverso materiale turistico, fotografico e soprattutto oggetti e dimostrazioni pratiche.

AZDORE PROTAGONISTE. Le prime a esibirsi, filmate da diversi turisti, sono state le “Azdore” della Pro Loco Poggio Berni che hanno preparato le famose “Tagliatelle” che ogni anno vengono festeggiate a Poggio Berni nel mese di giugno con una Sagra e gli “strozzapreti”, altra tipica pasta romagnola. “Gli Amici del Mulino Sapignoli”, la Compagnia Teatrale “La Mulnela”, il Centro Sociale “Il Percorso” hanno realizzato, insieme, un  laboratorio di Piadina Romagnola al quale hanno partecipato decine di turisti provenienti da diverse regioni d’Italia, e dall’estero (una signora Finlandese), uomini e donne, ma soprattutto tanti bambini felici di “mettere le mani in pasta”. Tutti i partecipanti sono stati “diplomati” con un attestato a ricordo dell’esperienza fatta, ricevendo la ricetta della Piadina Romagnola di Poggio Torriana, edita per l’occasione in centinaia di copie, donate ed andate letteralmente a ruba. A testimonianza del Museo Diffuso di Poggio Torriana, unica esperienza della Valmarecchia, sono stati dedicati, inoltre, uno spazio espositivo al Museo del Miele di Montebello e a “NA-TE’” il Museo della Natura e Tessitura di Torriana. Qui, le dinamiche signore dell’Associazione CIVIVO sulla tessitura,  portatrici della memoria storica di quest’arte, hanno allestito con telai e fusi, una seguitissima dimostrazione pratica di tessitura a telaio manuale, che ha destato la curiosità e l’interesse anche di visitatori  giapponesi. 

LE DEGUSTAZIONI. Non sono mancate le degustazioni. Grazie alla generosa collaborazione della cantina “Vini Case Marcosanti” è stato possibile offrire i vini tipici della più autentica tradizione della Romagna Malatestiana quali Sangiovese e Albana di Romagna, accompagnati dai dolci tipici offerti da Emmedfood Srl, come la ciambella e la pagnotta all’uvetta. A riscontro positivo della giornata, l’Assessore alla cultura ha ricevuto personalmente le congratulazioni della Dott.sa Tiziana Primori, Amministratrice Delegata di FICO per la bella ed interessante narrazione, cogliendo l’invito a partecipare al laboratorio di piadina e facendosi immortalare da un selfie, nella cornice, creata per l’occasione dagli “Amici del Mulino Sapignoli”. 

IL COMMENTO DELL'ASSESSORE CASADEI.  “Voglio ringraziare tutte le associazioni e gli operatori comunali – ha detto l’Assessore Casadei - per esserci stati prima di tutto, ma soprattutto perché  la cura che ciascuno mette in quello che fa, a partire dai più piccoli particolari, aggiunge valore al racconto che facciamo del nostro Comune.  La sensazione più bella che ho avuto è stata sentire che, se siamo insieme, la bellezza si amplifica e questo in fondo è l'essenza della comunità.” Grazie a questa partecipazione, si ricorda, che i residenti di Poggio Torriana saranno ospiti speciali di FICO fino al 10 Gennaio 2019: durante tale periodo, mostrando un documento di identità al punto di accoglienza, riceveranno la Carta Privilegio che darà il diritto al 10% di sconto su tutti i prodotti del parco per un anno intero. L’ingresso al Parco è gratuito.