Marted́ 22 Gennaio21:10:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, l’ultimo pass per il Q1 rimasto vacante se lo aggiudica la Libertas

Sport Repubblica San Marino | 08:49 - 12 Novembre 2018 Calcio RSM, l’ultimo pass per il Q1 rimasto vacante se lo aggiudica la Libertas

L’ultimo pass per il Q1 rimasto vacante se lo aggiudica la Libertas, grazie al pareggio ottenuto contro il Fiorentino ma soprattutto grazie al Domagnano, che estromette il Cailungo dalla corsa alla top eight per effetto del 3-1 imposto ai rossoverdi in quel di Montecchio.
 
Quanto alla squadra granata, il suo approccio alla sfida di Domagnano non è dei migliori, anche se poi i ragazzi di Metalli hanno il merito di trovare una reazione pressochè immediata, oltre che fruttuosa. All’8’ minuto di gioco, infatti, sono già successe molte cose: Simone Rossi, al 3’, colpisce a freddo la sua ex squadra, che però un minuto dopo rimette subito le cose a posto con Riccardo Paganelli, autore anche dell’immediato 2-1. A metà frazione Umberto Semeraro sigla il 3-1 granata, che però – nella ripresa - non resiste al doppio colpo firmato tra il 58’ e il 61’dallo stesso Simone Rossi ed Enea Jaupi. Un pareggio alla fine ininfluente per la causa della Libertas, ma che costa al Fiorentino l’abbandono (comunque indolore) della seconda piazza del girone, passata al Domagnano.
 
Anche il Cosmos, benchè praticamente ai confini della matematica esclusione, alla vigilia poteva coltivare ancora un briciolo di speranza per l’accesso al Q1. Speranza prepotentemente soffocata da una Fiorita che non fa sconto alcuno ai gialloverdi. La capolista inizia ad imporre la propria legge fin dalle prime battute di gara: non sono passati neppure 10’, infatti, quando Alessandro Chiurato infila la porta di Andrea Gregori per la rete dell’1-0, che è anche il punteggio con il quale le due formazioni vanno al riposo. Dopodichè Riccardo Michelotti e nel finale di gara Armando Amati e Adolfo Hirsch concorrono a scrivere un 4-0 dall’influenza poco più che nulla sulla classifica dei gialloblù di Montegiardino, già certi sia della prima posizione che dell’approdo al Q1.
 
Aveva molto da chiedere alla partita odierna, invece, il Cailungo, che inseguiva la Libertas – quarta in classifica – con una sola lunghezza di ritardo. Ma il Domagnano mette sul campo tutta la propria voglia di riscatto dopo la recente delusione di Coppa Titano ed impone ai rossoverdi un 3-1 che viene inaugurato all’alba del match da Nicolò Angelini, e poi completato nella ripresa da Lorenzo Buscarini e Ramiro Lago, prima della rete della bandiera a firma di Enrico Pellino.