Gioved 21 Febbraio13:36:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 18:18 - 11 Novembre 2018 INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna

Il Rimini torna alla vittoria che mancava da fine settembre (match contro la Triestina sempre al Romeo Neri) e il sapore è ancora più dolce perché arriva nella sfida contro la capolista, al Fermana, che in una sola partita ha subito due reti (finora appena quattro gol incassati). Mister Acori si presenta subito in sala stampa, ancor prima di fare la rituale doccia post partita. E' raggiante e ha parole al miele per tutti (audio)

"Siamo contenti, ci voleva proprio dopo una settimana dura seguente alla pesante sconfitta di Gubbio - esclama Andrea Brighi ritornato titolare - Dopo un primo tempo in cui siamo stati attenti soprattutto a non subire gol riuscendoci bene, nella ripresa abbiamo sfrutato al meglio gli epsiodi e mettendo in difficoltà la capolista. Siamo stati attenti a non farci beffare dai loro attaccanti che sapevamo essere mobili e bravi ad attaccare lo spazio. Questa vittoria è merito di tutti. Per quanto mi riguarda sono tornato in campo da titolare dopo la partita di Imola: non è semplice entrare e uscire, ma dobbiamo essere noi giocatori bravi a rendere semplice la cosa: il mister fa le scelte che crede più opportune. In attesa del derby col Ravenna trascorreremo tutti una settimana più tranquilla".

All'esordio dal primo minuto Danso (foto gallery) ha fatto una partita di sostanza. "Il mister dopo il primo tempo ci ha detto di pressare più alti, di cercare il fraseggio - dice il centrocampista di colore scuola Inter - l'abbiamo fatto. Sono contento della mia prestazione e di quella della squadra".

Il difensore Manuel Ferrani (audio), autore del raddoppio: "Insieme a quella di Vicenza è stata la mia prestazione più bella - spiega - anzi questa dà ancora più soddisfazione perché abbiamo vinto e non abbiamo subito gol come già col Sud Tirol. E' una vittoria che vale tanto, ci dà morale. Ora dobbiamo crescere in trasferta a cominciare dal derby di Ravenna". Il modulo difensivo - a tre o a quattro - non fa la differenza secondo Ferrani. "Quello che conta - è la sua opinione - è l'atteggiamento. A Gubbio abbiamo mollato alla prime difficoltà e non deve succedere. Ora anche in trasferta dobbiamo raccogliere punti".

Il tecnico della Fermana Flavio Destro commenta: "Abbiamo interpretato bene la partita, nel primo tempo abbiamo creato situazioni favorevoli ma non siamo riusciti a fare gol e nella ripresa siamo stati puniti dagli episodi che voglio rivedere per giudicare bene. Sul primo gol in particolare i ragazzi mi hanno detto che c'era un evidente fallo. Gli episodi nel calcio 'girano' le partite e così è stato oggi".

L'esperto centrocampista e capitano Gianluca Urbinati annota: "L'approccio è stato buono, ma non abbiamo finalizzato, purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo il black out della ripresa in cui siamo stati puniti con i due gol del Rimini nel giro di pochi minuti. La reazione c'è stata, abbiamo trovato Scotti in vena e non siamo riusciti a passare. Ci dispiace per i nostri tifosi che ci hanno seguito numerosi, ora abbiamo due derby con Fano e Vis Pesaro, due scontri salvezza che non dobbiamo fallire. Salvezza? Certo, quello era e resta il nostro obiettivo. Fin qui abbiamo realizzato un miracolo sportivo".

Stefano Ferri

ASCOLTA L'AUDIO
INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna - Foto 1
INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna - Foto 2
INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna - Foto 3
INTERVISTE: Felicità Rimini Calcio dopo il 2-0 alla Fermana, le voci dei protagonisti. Carichi verso Ravenna - Foto 4