Luned 25 Marzo15:42:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bellaria, al via lavori all'incrocio tra via Ravenna e Statale 16: più sicurezza in luogo teatro di incidenti

Attualità Bellaria Igea Marina | 11:51 - 10 Novembre 2018 Bellaria, al via lavori all'incrocio tra via Ravenna e Statale 16: più sicurezza in luogo teatro di incidenti

Con un primo cantieramento nell’area interessata, sono iniziate in questi giorni le attività che porteranno alla realizzazione della bretella a Igea Marina, nella zona compresa tra via Ravenna, via Ferrarin e via dei Saraceni, in prossimità del lungofiume: un’opera di grande importanza sotto il profilo della viabilità, per la quale è previsto un costo complessivo di quasi 800.000 euro.

Il nuovo percorso collegherà la ‘vecchia statale’, all’altezza dell’uscita Bellaria dalla Statale 16, alla sponda Igea del lungofiume, passando attraverso via Ferrarin, con la creazione di due nuove rotatorie in quest’ultima intersezione e all’incrocio con via Ravenna. I lavori, che sono stati aggiudicati da una ditta del territorio, sono cominciati in questi giorni con il tombinamento del fosso consorziale che si trova tra la ‘vecchia statale’ e via Ferrarin, mentre una primissima parte dell’intervento, ossia la nuova strada tra via dei Saraceni e via Ferrarin, è di fatto già stata realizzata.

L’opera nel suo complesso, nasce dalla volontà di fluidificare e mettere in sicurezza, in primo luogo, proprio l’innesto della Statale 16 su via Ravenna: un incrocio che, non a caso, è stato teatro negli anni, di numerosi incidenti stradali. Non di meno, con l’opera in atto, destinata a ridisegnare la viabilità in zona Igea Marina, si intende superare anche altre criticità, come quella rappresentata dallo stretto accesso in via Ferrarin (in prossimità del ponte) per chi vi si immette da via Ravenna. Un incrocio all’origine, nelle ore canoniche, di lunghe file che interessano l’intera statale vecchia; incrocio che, a intervento ultimato, verrà definitivamente chiuso.

Compatibilmente con le condizioni atmosferiche, si punta a completare l’opera per l’inizio della prossima stagione estiva.