Luned 22 Aprile15:36:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Novafeltria, le storie di giovani studenti e delle loro esperienze di lavoro all'estero

Attualità Novafeltria | 17:52 - 07 Novembre 2018 Novafeltria, le storie di giovani studenti e delle loro esperienze di lavoro all'estero

La formazione dei giovani, oggi, è sempre più attenta alla dimensione europea. Il confronto tra culture, lo scambio tra lingue e contesti differenti sono sempre più importanti per i nostri giovani, che cercano in Europa sbocchi significativi per il loro futuro professionale. E, proprio per rispondere sempre meglio alle esigenze formative dei propri alunni, l’Istituto Tonino Guerra di Novafeltria si è fatto promotore di un’idea progettuale che ha coinvolto nove istituti del territorio dell’Appennino, dislocati tra Emilia Romagna, Marche, Umbria e Toscana, per promuovere la mobilità degli studenti in ambito europeo.


ECCO IL PROGETTO GREEN APP: Green App è stato finanziato nel  2017 per gli anni scolastici  2017-18/2018-19, per 340.000 euro, attraverso Erasmus Plus, il programma dell’Unione Europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Novanta studenti delle classi quarte e trenta delle classi quinte, degli istituti coinvolti,  hanno potuto vivere una meravigliosa esperienza internazionale, lavorando e vivendo la realtà quotidiana di importanti stati europei. Il Tonino Guerra ha consentito a dodici studenti delle classi 4° e quattro delle classi 5° di vivere un’esperienza di lavoro in aziende di Regno Unito, Germania, Portogallo, Spagna: 35 giorni per i più giovani, 90 per i neodiplomati. Le loro testimonianze e le foto postate sui social, sul profilo Instagram di MakeEurope, raccontano di giorni felici in contesti nuovi e stimolanti. I ragazzi hanno lavorano in azienda e condiviso l’alloggio con colleghi provenienti da altre scuole coinvolte nel progetto: hanno imparato così ad organizzare la vita quotidiana, a condividere spese e responsabilità. Un’esperienza professionale e di crescita individuale, raccontata da tutti come irripetibile.  Sicuramente un modo per conoscere nuovi mondi, per ampliare i propri orizzonti,  per integrarsi con culture e ragazzi di diversi paesi,  per esplorare terre completamente nuove, proprio come amava l’umanista olandese Erasmus da Rotterdam, insomma una ghiotta opportunità attraverso cui gli studenti hanno acquisito autonomia e stimoli per lo studio e per le scelte professionali del loro futuro. Il progetto, coordinato e promosso dalla Prof.ssa Claudia Guidi, supportata dalla preziosa collaborazione della Commissione Erasmus dell’Istituto, composta dalle prof.sse Karin Forlivesi e Antonella Buratta, è iniziato lo scorso anno scolastico, con la fase di elaborazione, e terminerà solo verso marzo / aprile 2019, quando tutti i tirocini si concluderanno. Tra gli studenti del Tonino Guerra che hanno già portato a termine l’esperienza, molti hanno ottenuto valutazioni di eccellenza secondo il quadro europeo Ecvet, assieme alle congratulazioni delle aziende in cui hanno svolto il tirocinio, essendosi distinti per correttezza e professionalità.


LE STORIE. Alessandro Russo, del percorso enogastronomico, alla fine del periodo di stage, si è visto proporre di continuare a lavorare nel ristorante di Baker Street a Londra, sito nel famoso quartiere di Sherlock Holmes, Anche Noemi Caiazzo, dello stesso indirizzo di studi, ha vissuto a Londra la sua esperienza di tirocinio e ha potuto confrontare ambienti e metodologie della ristorazione londinese con quelli del nostro territorio. Apprezzabili gratificazioni anche per i ragazzi degli indirizzi chimica  materiali e biotecnologie sanitarie e manutenzione e assistenza tecnica , che hanno operato a La Coruña in Spagna, a Londra, a Lipsia e a Braga, in Portogallo. Le loro competenze e la loro preparazione di base sono state oggetto di reale apprezzamento da parte dei datori di lavoro.  Laura Mazzoli, a Braga, ha potuto condurre un’esperienza significativa nello studio e nell’analisi del suolo, dei territori e delle acque. Matteo Frisoni in Germania ha sviluppato competenze in ambito meccanico, lavorando in contesti altamente professionalizzanti.  Alessia Fiorini,  Mariangela Squadrani, Syria Vallefuoco,  Gioele Lizzambri, Lorenza e Alessandra Antinori a La Coruña hanno lavorato con profitto e sono rimasti in contatto con i loro datori di lavoro che li hanno apprezzati per serietà e preparazione. Eric Ciccioni  e Tiberius Ilie hanno svolto il loro tirocinio a Londra. Tiberius ha lavorato presso uno studio di odontoiatria. Alice Cerbara, neodiplomata dell’indirizzo chimica materiali e biotecnologie sanitarie, attualmente impegnata nel tirocinio a La Coruña, presso un laboratorio in cui utilizza la macchina HPLC, si sente pienamente integrata nel lavoro e scrive: “mi trattano come se fossi una dipendente, come se fossi una di loro, facendomi fare tutto anche le operazioni più delicate. Mi ci sto abituando e sta diventando una di quelle esperienze uniche, che ti cambiano la vita”. Come Alice, anche Aurora Bisogno e Michael Serafini, dell’indirizzo enogastronomico, stanno attualmente  lavorando in Portogallo e Spagna, tenendo alto il nome dell’Istituto Tonino Guerra e della Valmarecchia.


Questi riscontri estremamente positivi sono stati gratificanti anche per le insegnanti  del Tonino Guerra, ancor più motivate a continuare la progettazione Erasmus. Per l’anno scolastico 2018-19 ben due sono i progetti già approvati e finanziati: Re-Heat: tecniche di ristorazione ed hotellerie ecostostenibili acquisite tramite la mobilità europea, e  Tast-Er: training agro-food students from Emilia Romagna to Europe, quest’ultimo in rete con altri istituti alberghieri dell’Emilia Romagna e con importanti associazioni del territorio. 

Novafeltria, le storie di giovani studenti e delle loro esperienze di lavoro all'estero - Foto 1