Marted 22 Gennaio06:10:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, Fiorentino-Faetano sospesa per nebbia. Il Domagnano ritorna a vincere

Sport Repubblica San Marino | 14:46 - 04 Novembre 2018 Calcio RSM, Fiorentino-Faetano sospesa per nebbia. Il Domagnano ritorna a vincere

Fiorentino-Faetano ha preso il via avvolta da una coltre di nebbia che è andata addensandosi via via che scorrevano i minuti, fino a costringere il direttore di gara ad interromperla al 29’; a quel punto, dopo i canonici 45 minuti di attesa nell’eventualità che la situazione migliorasse, la decisione di sospendere la gara definitivamente, dato che la visibilità nel frattempo era rimasta ben al di sotto degli standard regolamentari.

Al momento dello stop le due squadre erano sull’1-1: a Simone Rossi, a segno a 20’, aveva risposto a stretto giro Eric Fedeli. La porzione di gara rimanente verrà disputata domani, ad Acquaviva, dalle ore 15:00: si ripartirà dal medesimo minuto - 28’:20’’ - e dalla medesima situazione di gioco (oltre che di risultato) vigente al momento della sospensione odierna. Conseguentemente, la gara di Coppa Titano – valevole per il ritorno degli ottavi di finale– tra Faetano e Murata sarà posticipata di un giorno e spostata di campo rispetto al programma originale: non più martedì 6 novembre a Montecchio, ma mercoledì 7 a Domagnano. Invariato l’orario di inizio (20:45).

Dunque, il Fiorentino dovrà attendere ancora qualche ora per sapere se riuscirà ad andare al Q1 con un turno di anticipo. Chi invece ha già maturato questa certezza è la Folgore, che ha centrato l’obiettivo grazie alla netta vittoria odierna sul Pennarossa, ora scavalcato al secondo gradino del Gruppo A proprio dai giallorossoneri di Oscar Lasagni. La seconda sconfitta di fila dei biancorossi di Chiesanuova – che avevano sempre vinto nelle prime quattro giornate – matura interamente nella ripresa. Imre Badalassi colpisce a freddo al rientro dagli spogliatoi, poi a mettere in ghiaccio i tre punti pensano Marco Bernardi e Luca Bezzi. Nel finale Matteo Sebastiani guadagna il secondo giallo di giornata lasciando in 10’ uomini il Pennarossa, comunque già qualificato al Q1 da una settimana.

Non ci sono marcature, invece, in San Giovanni-Murata, con i rossoneri di Borgo Maggiore che ormai non possono più accampare pretese in ottica Q1 ma che allungano la propria striscia di risultati utili consecutivi (4, contando anche la Coppa Titano), mentre in casa bianconera ora si fa concreto il rischio di subire il sorpasso da parte del Tre Penne, con conseguente – per quanto provvisoria – uscita dalla zona Q1 del girone. Tutto dipenderà da cosa sapranno fare domani i biancoazzurri di Città – peraltro privi del tecnico Luigi Bizzotto, dimessosi ieri - contro la capolista Tre Fiori, l’altra squadra del girone - assieme a Pennarossa e Folgore - già qualificata di diritto al Q1.

Nell’altro raggruppamento, il Domagnano ritorna a centrare una vittoria che mancava dal 30 settembre, utile per staccare la Libertas (a riposo e quarta) e per agganciare momentaneamente la capolista Fiorita, attesa domani dalla sfida con il Cailungo, che potrebbe a sua volta trarre sostanziosi benefici dal turno di riposo dei granata di Borgo Maggiore.

A Domagnano è però il Cosmos a portarsi in vantaggio per primo, grazie a Marco Grossi, che infila la porta di Muraccini poco dopo il quarto d’ora di gioco. Juri Tamburini rimette le cose in equilibrio al 33’; poi, nella ripresa, sono Matteo Ferrari e Giovanni Rossi a dare corpo al successo giallorosso, il terzo dall’inizio del torneo.