Luned 22 Luglio16:42:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Turismo, Mariagrazia Nicoletti:"Il Giro d'Italia è un lavoro di squadra"

Turismo Riccione | 20:31 - 01 Novembre 2018 Turismo, Mariagrazia Nicoletti:"Il Giro d'Italia è un lavoro di squadra"

Sabato è stato presentato a Milano la 102esima edizione del Giro d'Italia. Ospitiamo l'intervento di Mariagrazia Nicoletti, vice presidente Terrabici (Emilia-Romagna Bike Hotels) e di Riccione Bike Hotels.

“Il Giro d'Italia è un lavoro di squadra”, titola il workshop che RCS ha organizzato per le Città di Tappa in occasione della presentazione della 102 edizione del Giro d’Italia, svoltasi sabato negli Studi Rai di Milano. 

Il ciclismo e lo sport in generale, non solo portano nuovi turisti e promuovono nel modo migliore il territorio, sviluppando in modo sostenibile l’economia dei luoghi, ma favoriscono anche la vocazione a lavorare in gruppo. Modalità questa ormai imprescindibile per raggiungere risultati ambiziosi.

Credo che l’esperienza del nostro territorio sia in tal senso un esempio di cui andare orgogliosi. 

Nel 2019 la Regione Emilia -Romagna ospiterà la grande partenza del Giro d’Italia, evento mediatico che avrà un’audience complessiva per la sua durata totale di 818 milioni. Con coraggio ha investito in un progetto che coinvolge anche cinque città, sede di arrivo o partenza : Bologna, Riccione, Ravenna, Modena e Carpi.

I nostri amministratori hanno lavorato bene ed è giusto sottolinearlo. Ci hanno messo nelle condizioni di competere con il Trentino sulla scena turistica internazionale. Stiamo affermando finalmente un marchio regionale che aiuterà ulteriormente le eccellenze turistiche locali. 

Il tutto fa parte di un percorso innovativo ed ambizioso, intrapreso da tempo assieme all’Apt. 

Questo percorso, tra le altre cose, ha favorito la nascita di un Consorzio di Bike Hotels della regione, Terrabici, che sta aiutando la “conversione-specializzazione” delle strutture della riviera, alle prese con una stagione balneare sempre più breve, e le sta mettendo a sistema con quelle degli Appennini, in questo modo meno isolate. Va anche sottolineato che non ci sono per il momento altri consorzi regionali di Bike Hotels.

Di questa squadra, così forte e motivata, fanno parte amministratori regionali e amministratori degli enti locali, bravissimi questi ultimi a mantenere i collegamenti con la base locale, imprenditoria compresa.

A differenza di altre parti d’Italia, io credo che se oggi abbiamo raggiunto un risultato del genere è perché nella nostra Regione e nelle nostre città riusciamo a superare le tensioni dei momenti ti elettorali, esattamente come accade nelle famiglie e nelle aziende: il perseguimento dei traguardi che contano favorisce il risolversi dei conflitti. E’ una questione di pesi e misure. 

Ora godiamoci la vittoria. Sfruttiamo i mesi che ci attendono e l’impatto che l’evento, con 10,1 milioni di spettatori live previsti lungo il percorso, avrà sul nostro territorio : il giro d’italia sarà la nostra festa e quella dei nostri ospiti.

Alla fine di un elogio al lavoro di squadra, e nonostante io non ami i personalismi, in questo giorno particolare che è il 2 novembre, dedico la vittoria memorabile del nostro territorio ad una persona che ha onorato Sport, Turismo e appunto il Territorio: Italo Nicoletti, Stella di Bronzo al merito sportivo del Coni, primo presidente Coni della neonata Provincia di Rimini, nella mia immaginazione anche Stella di Bronzo per lo sviluppo del turismo. Era mio babbo. E’ scomparso il 25 dicembre 1996.