Sabato 20 Aprile07:10:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, Acori: 'Grande prova di sacrificio'. Candido: 'Su quella palla sono scivolato'. L'INTERVISTA

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 18:36 - 28 Ottobre 2018 Rimini, Acori: 'Grande prova di sacrificio'. Candido: 'Su quella palla sono scivolato'. L'INTERVISTA

Mister Leo Acori in sala stampa è senza voce: ha urlato tanto per dare suggerimenti al suo Rimini. Ha fatto i complimenti alla squadra, elogiato tutti per l’impegno, lo spirito di sacrificio in una partita dura, contro un avversario difficile, di qualità, in particolare l’esordiente Viti e Badjie che aveva comunque fin qui giocato solo uno scampolo di gara: quest’ultimo ha preso il posto nell’undici iniziale di Simoncelli vittima di un infortunio nel pre partita (AUDIO).
I GIOCATORI All’esordio assoluto Giorgio Viti, schierato esterno destro sulla linea difensiva. “Sono molto contento per il mio debutto, non credevo in verità di partire titolare – spiega nel dopo partita – come alla vigilia della stagione pensavo di potermi ritagliare un po’ di spazio dopo il campionato dell’anno scorso. Non ce l’ho con mister Righetti, che anzi ringrazio per avermi fatto crescere sotto l’aspetto del carattere e nella gestione. Penso di essermi rafforzato sotto l’aspetto mentale, forse dovevo metterci più volontà e determinazione io. Mi mancava il campo, avevo il timore di non reggere per tutti i i 90’ ma sapevo di poter contare sull’appoggio del gruppo. Il ruolo? Basso o alto non importa, cambiando si ha l’opportunità di crescere. Siamo stati bravi, abbiamo retto bene all’urto nella ripresa degli avversari che hanno dimostrato di essere squadra di valore”.
Da parte sua Roberto Candido puntualizza sul'azione pericolosa che l'ha visto protagonista: “Buonaventura mi ha messo una grande palla, io ero stanco e in più sono scivolato – rivive l’azione il trequartista – per cui non sono riuscito a controllare la sfera nella maniera ottimale. Ci prendiamo il punto, contro un avversario di valore, nella seconda parte di gara con le ripartenze avremmo potuto fare male”. Su Acori che l’avrebbe voluto in passato commenta: “Ringrazio il mister per le belle parole, per me è una responsabilità in più”.
QUI SUD TIROL Il tecnico Paolo Zanetti è rammaricato: “Ci prendiamo questo punto, ma come altre volte c’è mancato il gol. Il nostro problema in questo momento è la concretezza sotto porta – spiega – comuque tre, quattro occasioni le abbiamo create, quella di De Cenco è stata clamorosa, ma non lo condanno. Però è anche vero che è la ottava partita su nove che non prendiamo gol. E’ un momento che gira così”.
Come si trova a lavorare con Paolo Bravo?
“E’ una grande persona, che voi conoscete bene. Alla competenza abbina grandi doti morali e si sa quanto in questo ambiente siano importanti queste qualità. Sa essere duro in certi frangenti quanto sa farsi volere bene. Col budget giusto anche quest’anno ha fatto il massimo. Il nostro obiettivo è arrivare ai playoff in un campionato in cui regna tanto equlibrio e dove la forbice dei lavori è molto stretta”.
Stefano Ferri

ASCOLTA L'AUDIO
Rimini, Acori: 'Grande prova di sacrificio'. Candido: 'Su quella palla sono scivolato'. L'INTERVISTA - Foto 1