Venerd 19 Aprile03:20:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, per Leo Acori manca solo l'ufficialità: contratto fino a giugno. Giovedì la presentazione

Sport Rimini | 10:30 - 24 Ottobre 2018 Rimini Calcio, per Leo Acori manca solo l'ufficialità: contratto fino a giugno. Giovedì la presentazione

Manca solo l’ufficialità che arriverà dopo la partita di Terni: sarà Leo Acori il nuovo allenatore del Rimini e stasera sarà siugli spalti dello stadio Liberati. Ha trovato in un amen l’accordo col presidente Giorgio Grassi – contratto fino a giugno – e nella tarda mattinata di giovedì sarà presentato alla stampa, probabilmente nella sede sociale. Il tecnico umbro è alla terza esperienza in biancorosso. La prima, dal 2002 al 2006, si è caratterizzata per la scalata dalla serie C2 ai vertici della serie B; la seconda – nel 2016, gestione De Meis – per la salvezza della squadra in serie C.
Il presidente Grassi, al secondo esonero dell'allenatore in due stagioni, spiegherà il perché della scelta nonostante i pretendenti fossero numerosi: probabilmente in Acori ha visto una guida esperta, carismatica, che conosce la piazza, i tifosi, la categoria, che ama la città e i colori biancorossi a cui è stato sempre legato. Da parte di Acori, che arriverà senza collaboratori al seguito, invece, un’occasione da non perdere, la migliore forse che gli poteva capitare per tornare in sella. Il tecnico arriva a Rimini carico di entusiasmo, c'è da scommetterlo.
L’augurio di tutti è che i risultati siano eccellenti come nelle precedenti circostanze. Il debutto di domenica gli riserva una formazione di rango, il Sud Tirol, il cui ds è Paolo Bravo; nell'unico precedente tra i due quando Acori era alla guida del Rimini e Bravo era il ds al Santarcangelo, ebbe la meglio il tecnico: Santarcangelo-Rimini finì 0-1.
ste.fe.