Marted 23 Aprile23:24:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, palpeggiavano e provocavano uomini per derubarli: in manette due transessuali

Cronaca Rimini | 12:38 - 22 Ottobre 2018 Rimini, palpeggiavano e provocavano uomini per derubarli: in manette due transessuali

Due cittadini peruviani di 28 e 34 anni già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri di Rimini. I due, senza fissa dimora e dediti alla prostituzione, sono stati individuati come responsabili di due rapine ai danni di altrettanti uomini tra i 40 e i 50 anni avvenute tra maggio e luglio scorso. Nella prima, il 26 maggio, i rapinatori erano saliti nell'auto della vittima che si era fermata sulla via Flaminia per rispondere ad alcuni messaggi sul cellulare. Dopo averlo infastitido, palpeggiato e toccato, si erano allontanati dopo le rimostranze della vittima. Il giorno dopo l'uomo si era accorto che era stato rubato il suo Rolex da seimila euro. Eranio circa le 23,30.

Il secondo episodio è avvenuto il 14 luglio scorso alle 5 del mattino all'uscita di un locale all'altezza di viale Principe di Piemonte. La vittima era stata circondata dai due che, con le stesse modalità di approccio tra palpeggiamenti e moine, erano riusciti a portargli via una collana ed un bracciale d'oro. L'amara scoperta da parte della vittima al pomeriggio.

I due episodi sono stati denunciati ai Carabinieri di Miramare. Le indagini hanno permesso il riconoscimento da parte delle vittime dei due rapinatori che sono stati arrestati. Ancora non reperibile un terzo complice. L'indagine è stata condotta dal pm Davide Ercolani, i provvedimenti di custodia cautelare in carcere sono stati firmati dal Gip Vinicio Canterini.