Venerd́ 19 Aprile03:25:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: Sant'Ermete, primo hurrà con Luca Zavattini show. Bakia battuto 1-2 in rimonta

Sport Cesenatico | 17:26 - 21 Ottobre 2018 Calcio 1a Cat: Sant'Ermete, primo hurrà con Luca Zavattini show. Bakia battuto 1-2 in rimonta

BAKIA CESENATICO: Cappelli, Turrini (87' Ugone), Spagnoli (66' Neri), Gambacorta, Angelini, Domeniconi (89' Spagnoli); Savadori, Qatja; Magnani, Candoli, Mazzarini (74' Senja).

In panchina: Muha, Battistini, Faggi, Urbini, Ceccaroni. All. Bertaccini. 

SANT'ERMETE: Gentili, Fini, Genghini A., Ciccarelli (91' Zavattini N.), Giorgini, Mussoni; Gentile (85' Castiglioni), Quarta; Zavattini (78' Contadini), Vukaj, Belloni.

In panchina: Vandi, Molari, Marcaccio, Bonifazi. All. Pazzini.

ARBITRO: Rossi di Cesena.

RETI: 26' Mazzarini (B), 40' e 62' Zavattini L. (S).


Alla sesta partita il Sant'Ermete riesce finalmente a lasciare quota zero punti in classifica, conquistando un corroborante successo a Cesenatico contro il Bakia (1-2). La squadra di Pazzini sfiora il bersaglio al 12', con un rasoterra da fuori area dell'ex di turno Quarta che termina di poco a lato. Dopo aver reclamato un rigore, la squadra riminese regala agli avversari il vantaggio: retropassaggio di testa di Giorgini, Gentili perde incredibilmente il pallone, Mazzarini ringrazia e segna a porta vuota. I regali del Sant'Ermete non sono finiti: al 32' Belloni solo davanti a Cappelli calcia a lato. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa al 40' Luca Zavattini: sul cross di Genghini c'è il velo provvidenziale di Belloni, Zavattini controlla e batte imparabilmente Cappelli. Nella ripresa ancora Sant'Ermete all'attacco, al 59' un pallonetto di Gentile viene respinto da un difensore sulla linea. Tre minuti dopo arriva l'agognato gol del sorpasso: ripartenza micidiale di Genghini che serve in ara Zavattini, l'attaccante salta un avversario e dal limite dell'area piccola supera Cappelli. Il Sant'Ermte difende con abiltà il vantaggio e porta a casa la vittoria. Migliori in campo Quarta e Luca Zavattini.