Venerd 18 Gennaio07:26:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, il Tre Fiori vince lo scontro diretto contro la Folgore. Cailungo, primo hurrà

Sport Repubblica San Marino | 23:11 - 20 Ottobre 2018 Calcio RSM, il Tre Fiori vince lo scontro diretto contro la Folgore. Cailungo, primo hurrà

Ha giocato per più di metà partita in inferiorità numerica ma alla fine il Tre Fiori ha fatto suo lo scontro al vertice del Gruppo A contro la Folgore, che ora, in classifica, si accomoda in seconda posizione. Decidono la sfida inaugurale del rinnovato Acquaviva Stadium le reti di Davide Massaro e Andrea Compagno, giunte entrambe nella ripresa dopo che a fine primo tempo Davide Bologna si era visto sventolare in faccia il cartellino rosso per un brutto intervento. La Folgore non riesce a capitalizzare la superiorità numerica e così ora - a tre giornate dal termine della prima fase - la squadra di Cecchetti mette qualcosa in più di un’ipoteca sull’accesso al Q1, mentre i giallorossoneri di Falciano sono costretti a registrare la prima sconfitta dall’inizio del torneo.
 
Arrivano i primi tre punti, invece, in casa Cailungo. I rossoverdi di Bartoletti si impongono a Montecchio su un Cosmos che finora non aveva mai declinato il verbo perdere e che era passato in vantaggio poco prima del quarto d’ora con Manuel Canini. Ma il Cailungo si riorganizza e a cavallo fra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa ribalta il risultato: scorre infatti il primo minuto di recupero della prima frazione quando Jacopo Raschi infila la porta di Gregori per la rete del pareggio rossoverde; il 2-1, invece, arriva all’alba del secondo tempo e a porvi la firma è Enrico Pellino. Ora Cosmos e Cailungo sono separate da un solo punto.
Spostandoci sulla classifica del Gruppo B, invece, restano appaiate (ora a 4 punti) Juvenes-Dogana e Murata, che nel confronto diretto di Domagnano si spartiscono una frazione a testa. Il primo tempo è di marca biancorossoazzurra, con Lorenzo Gasperoni e Nicolò Bacchiocchi a costruire il doppio vantaggio fra il 25’ e il 28’. Ma nella ripresa i bianconeri di Massimo Gori reagiscono e prima accorciano le distanze con Alessandro Di Filippo,  poi – nel finale di gara – raggiungono il 2-2 con la rete del subentrato Marco Cecchetti.