Mercoledý 20 Marzo05:03:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, camminata benefica e raccolta fondi per ricostruire la casa della musica di Camerino

Attualità Rimini | 14:20 - 19 Ottobre 2018 Rimini, camminata benefica e raccolta fondi per ricostruire la casa della musica di Camerino

Una camminata per unire Rimini a Camerino nel secondo anniversario del terribile terremoto che scosse il nostro centro Italia. Il 27 ottobre, nel secondo anniversario, si terrà a Rimini una camminata di solidarietà e raccolta fondi per ricostruire la “Casa della musica di Camerino”. Questa mattina l'assessore ai servizi sociali del Comune di Camerino, Antonella Nalli, ha incontrato nella Residenza comunale di Rimini il Vicesindaco Gloria Lisi e una delegazione degli organizzatori dell'iniziativa di solidarietà Rimini chiAMA Camerino, in programma sabato 27 ottobre, con partenza da Piazza Tre Martiri alle ore 16. Il progetto “"Rimini chiAMA Camerino" nasce dal desiderio di donarsi dei parrocchiani della parrocchia Sant’Andrea dell’Ausa che, dal settembre scorso, si prendono a cuore la realtà di questo bellissimo paese marchigiano, recandosi più volte sul posto e costruendo insieme a Istituzioni e Associazionismo locale la rete di solidarietà con Rimini.


Insieme a loro anche il rappresentante di una delle poche aziende di Camerino a salvarsi dal terremoto, la prestigiosa “Pasta di Camerino”, che partecipa e sostiene l'iniziativa di sabato 27.


La “Camminata della Solidarietà” è organizzata con la collaborazione tecnica de “la Pedivella”; le iscrizioni sono ad offerta libera (a chi sosterrà il progetto verrà dato in omaggio un pacco di ”Pasta di Camerino”), tutto l’incasso delle offerte andrà devoluto per la ricostruzione della "Casa della musica" di Camerino, con consegna diretta integrale di quanto ricavato all'associazione “Adesso Musica” di Camerino, nelle mani del Presidente Gilberto Spurio.

“Questa camminata e questa raccolta fondi – hanno dichiarato gli assessori Lisi e Nalli – simboleggiano la vicinanza delle nostre comunità. In un momento dove i cittadini sentono purtroppo più lontani lo Stato e le Istituzioni nazionali sono le Amministrazioni locali, l'associazionismo e i cittadini a tenere viva la solidarietà, il sostegno, l'affetto. Tutti sono invitati alla camminata del 27 ottobre per proseguire un rapporto di amicizia forte e solidale tra le nostre due comunità”