Marted 26 Marzo10:18:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, il Bellaria non vuole fermarsi. Sabato alle 21 punta al tris nella tana del Selene S.Agata

Sport Rimini | 12:35 - 19 Ottobre 2018 Basket D, il Bellaria non vuole fermarsi. Sabato alle 21 punta al tris nella tana del Selene S.Agata

 
Due vittorie in Coppa Marchetti, a cui ne sono seguite altrettante in campionato: è sicuramente la partenza che il Bellaria Basket si aspettava. E’ vero, ancora c’è qualche ingranaggio da oliare al meglio, ma questo Bellaria di sicuro ha ben cominciato. Il terzo turno di campionato vedrà Foiera e compagni di scena, sabato sera alle ore 21, nella tana del Selene S. Agata, formazione sicuramente di livello e, al pari dei biancoblu, imbattuta. Un match molto interessante fra due squadre da cui ci si aspetta tanto: per coach Domeniconi la sfida contro i ravennati sarà un’ottima occasione per valutare il lavoro fatto in questi due mesi scarsi, con l’obiettivo di portare a casa un altro referto rosa.
“L’avvio di campionato è sicuramente positivo - ha dichiarato il direttore sportivo Matteo Teodorani - fra coppa e campionato abbiamo iniziato con un ottimo 4/4 e quindi siamo contenti. I ragazzi molto volenterosi,  in palestra si respira davvero un bel clima, con i senior che aiutano i giovani a crescere, mettendosi totalmente a disposizione del coach ed è veramente bello vedere l’umiltà e la disponibilità di questi giocatori che hanno calcato palcoscenici decisamente più importanti. Siamo una squadra che ha tanti punti nelle mani in ogni partita, ancora ci manca un po’ di fluidità però siamo sulla strada giusta: dobbiamo migliorare ancora molto nella metà campo difensiva, non possiamo permetterci di subire più di 60-65 punti altrimenti vincere diventa decisamente più complicato. Il nostro obiettivo sono i playoff, puntiamo ad arrivare tra le prime cinque e sabato affronteremo una di quelle squadre che a mio parere finiranno tra le prime cinque come Sant’Agata. Dovremo scendere in campo con il giusto atteggiamento, essere attenti in difesa e muovere la palla in attacco. Il Selene è una squadra tosta, dovremo fare quadrato, difendere duro e cercare di non forzare, lottando fianco a fianco per raggiungere la vittoria”.