Domenica 26 Maggio06:04:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Meeting Rimini per tre giorni in Egitto, ad Alessandria e il Cairo incontri sulla convivenza religiosa

Attualità Rimini | 15:44 - 18 Ottobre 2018 Meeting Rimini per tre giorni in Egitto, ad Alessandria e il Cairo incontri sulla convivenza religiosa

Un filo rosso che dura da quarant'anni quello che lega il Meeting per l'amicizia fra i popoli e i Paesi arabi, in particolare l'Egitto. Un rapporto di amicizia e collaborazione che conoscerà una nuova, importante tappa con due eventi: ad Alessandria d'Egitto, lunedì 22 ottobre, "Il dono della differenza: il pluralismo che costruisce l'io"; al Cairo, martedì 23 ottobre "Il pluralismo religioso, base della convivenza". Non è la prima volta che il Meeting sbarca nel paese delle Piramidi. Nel 2010 e nel 2012 si tenne "Meeting Cairo", manifestazione-sorella dell'evento riminese a cui parteciparono esponenti di rilievo della vita culturale, religiosa e sociale del Paese. Oggi come allora il trait d'union tra Egitto e l'Italia è Wael Farouq, docente di Letteratura araba all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ma altri due nomi che si sono aggiunti negli ultimi anni sono quelli di Mustafa El Feki, direttore della Biblioteca, oltre che figura di spicco della vita culturale e politica egiziana, e Sayed Mahmoud Aly, direttore editoriale di Al-Ahram, già vice direttore del settimanale Al-Kahera. Passando al programma, la giornata del 22 ottobre, promossa dalla Biblioteca di Alessandria e dal Meeting di Rimini, sarà a tutti gli effetti un piccolo Meeting nel cuore della Biblioteca di Alessandria. Sono previsti tre incontri. Come buona tradizione del Meeting riminese, saranno anche esposte due mostre, una dedicata alle quaranta edizioni del Meeting, con la proposta di momenti e di volti salienti della lunga storia della manifestazione, e una dal titolo "Vogliamo tutto" sul movimento studentesco del '68. Entrambe le mostre saranno in lingua araba. Martedì 23 al Museo delle religioni del Cairo si terrà invece l'incontro "Il pluralismo religioso, base della convivenza". La delegazione del Meeting è poi attesa mercoledì 24 da due personalità di primo piano della vita religiosa dell'Egitto, Tawadros II, 118/o papa della Chiesa ortodossa copta e patriarca di Alessandria, e il grande imam di al-Azhar Ahmad al-Tayyeb.