Luned 25 Marzo01:15:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Entra in un albergo chiuso e occupa una stanza: si giustifica ai poliziotti, 'sono senza casa e lavoro'

Cronaca Rimini | 17:18 - 16 Ottobre 2018 Entra in un albergo chiuso e occupa una stanza: si giustifica ai poliziotti, 'sono senza casa e lavoro'

Martedì mattina la Squadra Volanti della Polizia di Rimini, affiancata dal reparto Mobile di Bologna, ha effettuato controlli presso alcuni residence, alberghi chiusi e strutture abbandonate. In totale sono state trenta le persone sottoposte ad accertamenti. In un residence di Rimini Sud sono stati trovati due transessuali brasiliani irregolari sul territorio, che saranno dunque sottoposti a procedura di espulsione. Denunciato per invasione di edifici, invece, un 40enne tunisino, sorpreso a bivaccare nella camera di un albergo di via Mantova, attualmente chiuso per fine stagione. L'uomo si era introdotto all'interno forzando una finestra e si è giustificato, dicendo di essere un bisognoso, senza casa e lavoro.

Ulteriori controlli presso un’altra struttura ricettiva hanno permesso invece di denunciare la titolare della struttura per la violazione delle vigenti disposizioni del testo unico in materia di leggi di pubblica sicurezza, per non aver comunicato all’autorità di pubblica sicurezza l’arrivo di una persona lì alloggiata, che ha dichiarato di essere priva di documento di riconoscimento. Sono ancora in fase di verifica ulteriori eventuali responsabilità di tipo amministrativo.