Venerd́ 19 Aprile05:09:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione Calcio femminile, esordio in campionato con sconfitta con Grifo Perugia (1-3)

Sport Riccione | 11:32 - 16 Ottobre 2018 Riccione Calcio femminile, esordio in campionato con sconfitta con Grifo Perugia (1-3)

Gara intensa nel debutto stagionale di Campionato serie C tra Riccione Calcio Femminile e Grifo Perugia, con le perugine che strappano i primi tre punti, non basta infatti il rigore di Riceci a riaprire il match per le riccionesi, che vedono fra i pali il debutto della giovane Costanza Cavalieri classe '97. Prima frazione, all'11 punizione dalla trequarti di Ligi che calcia in porta la palla, deviazione del portiere, sfera che si imbatte sulla la traversa. Risposta perugina, al 16' è Verdi ad aprire sulla destra per Fiorucci Giulia che con un destro dal limite batte l'estremo locale. Ancora ospiti al 19', ancora Fiorucci, ma a tu per tu con Cavalieri spara alto. Occasione per le riccionesi al 27': Gostoli imbecca Giardina in area, sinistro bloccato a terra da Marroccoli. Tre giri di lancetta e il Perugia cala il bis ad opera di Verdi. A chiusura del primo tempo ci prova Fratini, cross per Giardina che da pochi passi manca la porta.  Si riparte dal secondo tempo: al 53' le ospiti triplicano con una incursione centrale di Verdi che salta Dominici e col sinistro infila a rete. Il Riccione trova il gol della bandiera al 74', quando Riceci viene stesa in area da Ferretti, la stessa Riceci si incarica del penalty e batte Marroccoli.  Maggiore vigore nei minuti finale con l'entrata di Esposito, qualche tentativo da parte delle biancazzurre, ma non vanno a buon segno.
Le parole post gare del tecnico riccionese Filippo Migani: " Siamo partiti bene facendo noi la partita senza però essere pericolosi. Purtroppo alla prima occasione con una bella giocata, le avversarie hanno segnato con un tiro imparabile. Il secondo gol è stato un'indecisione del portiere e siamo arrivati sullo 0-2 all'intervallo. Da sottolineare  le due traverse colpite da Ligi e due grandi occasioni (una delle quali grandissima) non sfruttate da Giardina. Nel secondo tempo siamo stati più aggressivi, ma un'altra disattenzione difensiva ci ha portato sullo 0-3. Abbiamo comunque avuto una reazione con gol su rigore di Riceci, chiudendo inoltre le avversarie nella loro metà campo, concedendo solo qualche contropiede. Purtroppo sapevo che non eravamo in grande condizione e andare sul doppio svantaggio è stato per noi un colpo "mortale". Adesso giù a testa bassa e lavorare, l'unica cosa che conta".