Domenica 28 Febbraio17:09:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Via libera del governo alle rotonde della Statale 16 per Cattolica: all'incontro anche Beppe Grillo

Attualità Cattolica | 15:14 - 27 Settembre 2018 Via libera del governo alle rotonde della Statale 16 per Cattolica: all'incontro anche Beppe Grillo

“L'annuncio di queste ultime ore, riguardo l'approvazione del decreto per la realizzazione delle due rotonde della strada statale 16, è una bellissima ed importante notizia per tutto il territorio timinese. Per i luoghi di villeggiatura, l'accesso e la viabilità sono un fattore importantissimo nella percezione della qualità della vacanza. Come destinazione turistica anche Cattolica beneficerà indirettamente degli effetti positivi sulla percorribilità delle strade che deriveranno dalla realizzazione delle opere finanziate con gli oltre 32 milioni sbloccati attraverso la firma del Sottosegretario Michele Dall'Orco”.

Con queste parole il sindaco Mariano Gennari commenta positivamente il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che da il via libera al progetto relativo alla realizzazione degli interventi lungo la Statale 16 “Adriatica”. Nel particolare verranno realizzate 2 rotatorie, 3 attraversamenti, 2 percorsi ciclopedonali e 3 di viabilità. I lavori più importanti agli incroci con la Consolare per San Marino e con via Montescudo, molto attesi per il comprensorio.

Il primo cittadino sottolinea il ruolo svolto dall'Amministrazione nelle fasi precedenti la firma del decreto. “Un risultato positivo per Cattolica ed il territorio – continua il sindaco – visto il compito che ci siamo presi di organizzare e favorire gli incontri tra stakeholder del territorio e i Senatori Marco Croatti e Agostino Santillo (capogruppo della VIII Commissione Lavori pubblici, Trasporti, Comunicazioni) e la successiva riunione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il Sottosegretario Dell'Orco e il Senatore Croatti dove, tra le altre cose portate sul tavolo, per quanto riguarda la Statale 16 ci siamo impegnati stimolandoli ulteriormente per giungere in tempi brevi alla conclusione del percorso autorizzativo”.

< Articolo precedente Articolo successivo >