Lunedý 08 Marzo11:12:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Piano Salvaguardia Balneazione: incontro con i residenti di Rimini nord coinvolti dall’ultima ordinanza

Attualità Rimini | 17:02 - 24 Settembre 2018 Piano Salvaguardia Balneazione: incontro con i residenti di Rimini nord coinvolti dall’ultima ordinanza

Fare chiarezza su tempi e modi per adeguare correttamente i propri scarichi: è convocato per martedì l’incontro dedicato ai residenti coinvolti dall’uscita dell’ultima ordinanza, emessa dall’amministrazione comunale lo scorso 3 settembre e invitati a regolarizzare i propri impianti fognari e gli allacci alla rete pubblica già separata.

Il documento, che interessa circa 260 fabbricati e 30 vie di Viserbella e Torre Pedrera, è già stato consegnato casa per casa a tutti i residenti delle vie interessate che, in un’ottica di condivisione e dialogo, sono invitati a partecipare all’incontro loro dedicato. L’appuntamento è presso l’Hotel Oxygen (Via Porto Palos) alle ore 21.00.
Come nelle precedenti occasioni, l’incontro è stato appositamente organizzato da  Amministrazione Comunale ed Hera in un’ottica di massima condivisione e per fugare dubbi o rispondere ad eventuali quesiti.

La nuova ordinanza definisce tempi e modi di adeguamento degli scarichi privati. L’ordinanza emessa definisce il percorso operativo che dovranno seguire i residenti interessati per poter usufruire della rete fognaria sdoppiata.
Come previsto anche dalle precedenti, ciascun utente potrà provvedere autonomamente e presentare ad Hera entro il 4 febbraio 2019 la richiesta di autorizzazione allo scarico delle acque bianche/nere alla fognatura comunale. In alternativa, il Comune autorizza i tecnici incaricati da Hera a effettuare un sopralluogo in area privata per verificare lo stato dell’impianto fognario di ogni utenza e redigere il “Documento di Rete Fognaria Privata”. Attraverso il “Documento Rete Fognaria Privata”, il tecnico catalogherà gli immobili sulla base delle condizioni dell’impianto: verificherà se è correttamente allacciato, se necessita di piccoli o medi interventi o se sono necessarie modifiche consistenti alla rete fognaria privata. Il sopralluogo e la redazione del documento da parte dei tecnici incaricati Hera, senza alcuna spesa per i cittadini, eviterà l’obbligo previsto dal Regolamento del Servizio Idrico di predisporre, a spese dell’utente, un progetto dettagliato di allacciamento.

Nel caso l’abitazione necessitasse di interventi per il corretto allaccio alla rete fognaria, il proprietario sarà tenuto ad eseguirli al massimo entro il 6 maggio 2019. Sarà possibile scegliere se far realizzare l’intervento ad un’impresa di fiducia oppure direttamente a Hera (che interverrà con le aziende partner già impegnate nella realizzazione degli allacci). In questo caso, la multiutility, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, si è impegnata ad applicare al costo degli allacciamenti uno sconto in base al grado di complessità e di onerosità dei lavori. Nel caso in cui il titolare dello scarico decida di intervenire sull’impianto autonomamente, dovrà in ogni caso comunicare a Hera inizio e fine dei lavori. Una volta terminati i lavori (anche nel caso siano eseguiti da operatori di fiducia del proprietario), i tecnici Hera eseguiranno le verifiche di regolarità che permetteranno di rilasciare l’autorizzazione finale allo scarico.

< Articolo precedente Articolo successivo >