Domenica 07 Marzo16:07:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Presentato il Giro d'Italia 2019, svelata la tappa Riccione San Marino. Crono individuale per passisti scalatori

Sport Riccione | 15:51 - 24 Settembre 2018 Presentato il Giro d'Italia 2019, svelata la tappa Riccione San Marino. Crono individuale per passisti scalatori

Il Giro d’Italia 2019 partirà, sabato 11 maggio, dall’Emilia-Romagna e in particolare dal suo capoluogo Bologna dove prese il via esattamente 25 anni fa, nel 1994. Un progetto ad ampio raggio, concordato da RCS Sport con la Regione Emilia-Romagna, che coinvolgerà buona parte del territorio regionale e nello specifico altre città di partenza e arrivo come Riccione, Ravenna, Modena e Carpi. La Corsa Rosa, in programma dall’11 maggio al 2 giugno, organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport è giunta alla sua 102^ edizione.


Il via da Bologna e le altre tappe emiliano-romagnole sono state presentate nella sede della Regione Emilia-Romagna, dal presidente Stefano Bonaccini insieme a Paolo Bellino, amministratore delegato e direttore generale di RCS Sport, Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, e dal direttore della Gazzetta dello Sport, Andrea Monti. Presenti, fra gli altri, i rappresentanti delle città toccate dalla Corsa Rosa 2019: l’assessore Marilena Pillati in rappresentanza del sindaco di Bologna, Virginio Merola, la sindaca di Riccione, Renata Tosi, e quello di Carpi, Alberto Bellelli, gli assessori comunali allo Sport di Ravenna, Roberto Giovanni Fagnani, e Modena, Giulio Guerzoni. Con loro, per la Repubblica di San Marino, Augusto Michelotti, segretario di Stato con delega al Turismo.

  
Tappa 1, sabato 11 maggio – BOLOGNA-BOLOGNA (San Luca) – 8,2 km. Breve cronometro individuale con i primi 6 km piatti e i successivi 2 km in fortissima ascesa. Si percorrono strade cittadine ampie e prevalentemente rettilinee fino ai piedi della salita di San Luca di 2,1 km al 9.7% di pendenza media e con lunghi tratti oltre il 10/12% fino al picco del 16% in corrispondenza all’ultimo chilometro.


Tappa 2, domenica 12 maggio – Si riparte da BOLOGNA in direzione sud.


Tappa 9, domenica 19 maggio – RICCIONE-SAN MARINO (RSM) (Sangiovese Wine Stage) – 34,7 km. Cronometro individuale suddivisa in due parti: la prima ondulata fino all’ingresso nel territorio della Repubblica di San Marino e la seconda in salita fino all’arrivo. Si procede per strade abbastanza articolare e ondulate fino a Faetano coprendo i primi 22 km. Dopo Faetano la strada impenna fino a pendenze in doppia cifra portando a Fiorentino. Da lì fino all’arrivo l’altimetria presenta tratti in salita alternati a brevi contropendenze. Complessivamente si tratta di una salita per passisti scalatori.


Tappa 10, martedì 21 maggio – RAVENNA-MODENA – 147 km. Tappa completamente piatta attraverso la Pianura Padana ravennate e bolognese. Si attraversano diverse località come Lugo, Massa Lombarda, Granarolo nell’Emila e Crevalcore. Segue poi l’avvicinamento veloce e completamente piatto alla città di Modena e fino alla probabilissima volata a gruppo compatto.


Tappa 11, mercoledì 22 maggio – Partenza da CARPI direzione ovest.


"Siamo orgogliosi che un pezzo del Giro d’Italia, coinvolga a pieno titolo la città di Riccione – afferma il sindaco della Perla verde Renata Tosi -. Assistere ad una competizione agonistica di caratura internazionale quale è il Giro d’Italia con la nona tappa nella nostra città, sarà uno spettacolo indimenticabile e motivo di grande gioia, non solo per gli appassionati del ciclismo agonistico ma per la città tutta.
Un colpo d’occhio eccezionale che, a livello mediatico, porterà Riccione alla ribalta del circuito televisivo mondiale.
 
Abbiamo lavorato a testa bassa per portare a casa questo risultato, sono certa che l’energia e la grandezza della più grande competizione della due ruote farà sognare il nostro territorio.
 
La tappa Riccione – San Marino si preannuncia avvincente e impegnativa, sarà la tappa dedicata al vino Sangioevese, uno spettacolo dentro lo spettacolo. Riccione si accredita sempre più come destinazione sportiva con manifestazioni prestigiose e di massimo livello. Un risultato che ci riempie di soddisfazione e che intendiamo condividere con l’intero territorio, sarà una grande occasione di promozione turistica. Riccione da tempo ospita gli allenamenti degli Azzurri, grazie anche ad una rete di accoglienza e servizi che operatori preparati hanno saputo certificare e offrire ad un target qualificante dal punto di vista del benessere e dello sport".

< Articolo precedente Articolo successivo >