Domenica 28 Febbraio00:55:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mercato settimanale di Stradone, pubblicato il bando per l’assegnazione di cinque posteggi

Attualità Santarcangelo di Romagna | 13:26 - 24 Settembre 2018 Mercato settimanale di Stradone, pubblicato il bando per l’assegnazione di cinque posteggi

Dopo una sperimentazione di tre anni, il mercato settimanale di Stradone viene confermato dall’amministrazione comunale. È stato infatti pubblicato sui siti del Comune di Santarcangelo (www.comune.santarcangelo.rn.it) e dell’Unione di Comuni (www.vallemarecchia.it) il bando per l’assegnazione di cinque posteggi nel piccolo mercato che dal luglio 2015 si svolge tutti i mercoledì in piazzetta dei Fiori.
 
Due dei posteggi che verranno assegnati – tutti delle dimensioni di 35 metri quadrati e per una durata di dodici anni – riguardano il settore merceologico alimentare, due invece quello non alimentare. Un ultimo posteggio infine è riservato ai produttori agricoli. Per la formazione della graduatoria, che verrà pubblicata dal 5 novembre, si terrà conto dell’anzianità di frequenza al mercato che si è svolto in questi ultimi anni, oltre che alla qualità dell’offerta e del servizio fornito. Le domande dovranno pervenire allo Sportello unico delle attività produttive (Suap) entro il 24 ottobre tramite pec all’indirizzo suap.valmarecchia@legalmail.it, oppure all’Ufficio relazioni con il pubblico aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13.
 
Per l’assessore allo Sviluppo economico Paola Donini, il mercato avviato in forma sperimentale nel 2015 in uno dei parcheggi di Stradone ha dato risultati positivi. “L’obiettivo dell’amministrazione comunale – dichiara l’assessore Donini – era quello di incrementare i servizi offerti alla frazione e soprattutto alle persone più anziane o con problemi a spostarsi per raggiungere il capoluogo, nonché creare un luogo di incontro e aggregazione. Proseguiamo quindi sulla strada intrapresa auspicando che questa esperienza, seppur contenuta rispetto alle dimensioni del mercato, possa consolidarsi ulteriormente in futuro e diventare ancor di più un punto di riferimento per gli abitanti della frazione”.

< Articolo precedente Articolo successivo >