Domenica 28 Febbraio01:57:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ironman di Cervia: vince Andi Boecherer. Alex Zanardi realizza il record

Sport Cervia | 18:30 - 22 Settembre 2018

Sabato 22 settembre il tedesco con il cuore d'acciaio Andi Boecherer si aggiudica la seconda edizione dell'Ironman di Cervia, seguito da Michael Ruenz e Julian Mutterer. Alex Zanardi realizza il sogno, realizzando a Cervia il record dei record, superando quello raggiunto a Barcellona lo scorso anno (8:58:59). Oggi ha concluso il suo percorso in 8:26:06 ore.

Al via alle ore 7.30 dalla spiaggia pubblica 2700 atleti, provenienti da 60 paesi diversi per una nuotata da 3,8 chilometri per poi proseguire nella gara con 180 chilometri in bici dal lungomare di Cervia, al Parco naturale delle Saline, fino a Forlimpopoli e Bertinoro e, infine affrontarsi nella maratona di 42 chilometri tra Milano Marittima a Pinarella.

“E’ un importante evento internazionale di grande richiamo, che l’Emilia-Romagna ha ospitato con la sua grande capacità di accogliere, il suo entusiasmo e la sua professionalità”, ha sottolineato l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, presente alla partenza e all’arrivo della gara. “Qui vince sempre di più lo sport, che per noi significa salute, qualità della vita, socialità e uno strumento di promozione e sviluppo turistico per raccontare e accrescere l’attrattività della regione e delle sue destinazioni turistiche. Abbiamo scommesso sullo sport, investendo sulla riqualificazione degli impianti sportivi e sostenendo anche le grandi manifestazioni, fondamentali per il marketing territoriale. Continueremo in questa direzione”.

I numeri

Per questa iniziativa erano attese 15mila presenze e è stata prevista una permanenza media di quattro notti da parte degli atleti, accompagnatori e appassionati. Numeri importanti anche per gli iscritti che quest’anno sono stati 200 in più rispetto allo scorso anno, con il 70% degli sportivi arrivato dall'estero e, in particolare, da Regno Unito, Germania, Francia, Svizzera, Polonia e Australia. La maggior parte ha tra 40 e 44 anni, circa l'80% dei partecipanti ha già partecipato ad almeno un’edizione di Ironman, mentre un altro 80% concorre a quello romagnolo per la prima volta.

Sono stati, invece, 1800 i volontari di Protezione civile, vigili, associazioni e appassionati, coinvolti per assicurare l’assistenza nel corso della manifestazione.

< Articolo precedente Articolo successivo >