Domenica 28 Febbraio16:34:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Droga nei parchi: sindaco ringrazia carabinieri dopo l'operazione antispaccio

Attualità Rimini | 15:48 - 21 Settembre 2018 Droga nei parchi: sindaco ringrazia carabinieri dopo l'operazione antispaccio

Il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi esprime il suo plauso per l'operazione dei Carabinieri "Free Park", attività finalizzata al contrasto dello spaccio al Parco Verdi e nelle aree verdi limitrofe. Una pronta risposta alla richiesta della cittadinanza di più sicurezza in queste zone molto frequentate dai riminesi e dalle famiglie. Di seguito la nota. 

“Desidero esprimere, a nome dell'intera comunità riminese, il più sincero ringraziamento per i risultati dell'operazione 'Free Park', condotta in un arco temporale annuale dai Carabinieri di Rimini per il contrasto all'attività di spaccio di sostanze stupefacenti nell'area del Parco Cervi.

Rinnovo il ringraziamento verso l'Arma per quanto ha fatto, grazie a indagini continuate nel tempo e a operazioni mirate, tese a garantire la fruibilità di un pezzo di città che, grazie agli interventi di riqualificazione da parte del pubblico, sta sempre più assumendo un ruolo centrale nel programma di ricucitura tra mare e centro.

Colgo questa occasione per esprimere la gratitudine della comunità riminese nei confronti del Comando provinciale di Rimini e del suo comandante, Giuseppe Sportelli, per l'attività di contrasto al crimine e ai controlli anti degrado condotta per l'intero periodo estivo, quello più intenso e affollato per il territorio riminese. I numeri contenuti nel bilancio presentato dall'Arma nei giorni scorsi dimostrano, più di ogni altro discorso o opinione, l'efficacia e la concretezza di un impegno teso a incrementare la sicurezza e la sua percezione da parte dei cittadini e degli ospiti di Rimini.

Un'attività preziosa, a servizio della comunità locale, portata avanti con professionalità, radicamento e conoscenza del territorio, abnegazione, in sinergia e nella piena collaborazione delle altre forze dell'ordine, della Prefettura e delle istituzioni pubbliche, entro la sede del Comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza”.

< Articolo precedente Articolo successivo >