Domenica 28 Febbraio16:10:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Maiolo, donato fabbricato alla comunità, diventerà sede della pro-loco e di altre attività sociali

Attualità Maiolo | 06:33 - 21 Settembre 2018 Maiolo, donato fabbricato alla comunità, diventerà sede della pro-loco e di altre attività sociali

Sono iniziati in questi giorni, fa sapere il Sindaco di Maiolo Marcello Fattori, i lavori per il recupero funzionale, integrale e valorizzazione di un fabbricato pubblico con relativa pertinenza, di proprietà comunale, di importanza storico e architettonica in località Santa Maria di Antico, da destinare a servizi pubblici e attività culturali ed educative.
L’immobile era stato donato nel 2014 da una  famiglia del luogo perché diventasse un bene usufruibile da  tutta la comunità maiolese.
L’intervento avrà un costo di 356.000.00 euro e sarà interamente finanziato dalla Comunità Europea e dalla  Regione Emilia-Romagna grazie ai fondi del PSR (Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020) Misura 7.2.04 riservato alle  Strutture di Interesse Pubblico.
"Il fabbricato", dice l’assessore al Turismo Leonardo Sacchetta "pur di elevato pregio storico è attualmente in un diffuso stato di degrado essendo la sua costruzione antecedente all’ultimo conflitto mondiale".
L’intervento ne  prevede il totale recupero, tramite il consolidamento delle fondazioni, il rifacimento dei solai, delle murature e di tutti gli impianti elettrici, sanitari e termo idraulici, oltre alla sistemazione dell’area di pertinenza.
Al piano terra  verranno realizzate stanze per la  protezione civile comunale ed intercomunale, una stanza per  spazio ad un centro di aggregazione per il tempo libero, lo sport e servizi culturali ed un locale per l’allestimento di un Museo didattico dei grani, quale centro di custodia, conservazione e valorizzazione delle antiche varietà di grani, legati alla tradizionale Festa del Pane di Maiolo.
Nel primo piano, troverà sede la propria Associazione Proloco, per tutte le attività di promozione locale ed ambientale, un locale sarà adibito ad uso biblioteca dove saranno custodite le antiche testimonianze e pubblicazioni dell’evoluzione storica del comune di Maiolo, inoltre, una stanza da adibire  all’ accoglienza turistica  per fornire  le informazioni ad escursionisti e visitatori sui nuovi percorsi  di trekking e di mountain bike, come le “Vie del Pane” che andranno ad intersecarsi con i sentieri del Parco Sasso Simone e Simoncello.
Il secondo piano, invece, sarà destinato a famiglie o persone in difficoltà  abitativa temporanea.
Sicuramente una grande opera per Maiolo” chiosa l’Assessore Sacchetta, “realizzata grazie al lavoro di squadra, fatto da questa amministrazione unitamente al sostanzioso apporto  dell’ufficio tecnico che ha permesso al comune di Maiolo di partecipare al Bando regionale ed usufruire così dei finanziamenti.”


< Articolo precedente Articolo successivo >