Venerd 21 Settembre07:10:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, al via il nuovo anno scolastico: nuovi servizi e importanti interventi

Attualità Riccione | 11:34 - 15 Settembre 2018 Riccione, al via il nuovo anno scolastico: nuovi servizi e importanti interventi

Sono 6.409 gli alunni e i bambini che, tra il 17 e il 24 settembre, torneranno o entreranno per la prima volta nelle scuole riccionesi. Da lunedì 17 settembre il rientro è per 1482 studenti delle scuole primarie statali, 354 delle scuole primarie paritarie, 1008 nelle scuole secondarie di primo grado e 2500 nelle secondarie di secondo grado (Istituto Alberghiero- Savioli, Liceo Volta- Fellini), 170 e 209 rispettivamente in quelle d’infanzia statali e d’infanzia private.

La settimana successiva a partire dal 24 settembre sarà invece la volta di 176  piccoli dei nidi e 510  bambini delle scuole d’infanzia comunali.

Una popolazione scolastica numerosa per la quale sono previste varie novità nei prossimi mesi, a partire da nuovi servizi, interventi importanti di edilizia scolastica e di ordinaria manutenzione eseguiti durante l’estate a scuole chiuse.

Quest’anno i genitori dei bambini della scuola di via Catullo potranno inviare disdetta della mensa via sms nel caso l’alunno sia malato o impossibilitato a recarsi a scuola. Entro il 24 settembre, in concomitanza con l’avvio del servizio di mensa, i genitori verranno adeguatamente informati sulla nuove modalità. In questo modo verranno snellite e rese più agevoli le comunicazioni di eventuali cambiamenti nel numero dei pasti, garantendo un aggiornamento costante e in tempo reale dei dati in possesso.

Forte spinta all’edilizia scolastica con i lavori di riqualificazione sismica ed energetica partiti in estate alla scuola storica di Riccione Paese. I lavori allo stabile procedono a ritmo sostenuto, l’obiettivo dell’amministrazione è la conclusione a fine anno. Una nuova palestra, dopo i lavori di demolizione della vecchia, verrà inoltre costruita nel plesso scolastico di via Alghero. Sarà una grande struttura impiantistica a disposizione di studenti e ragazzi delle associazioni sportive cittadine. I prossimi mesi verranno definite le procedure tecniche e progettuali delle scuole di via Panoramica e via Catullo, già in corso d’opera. Al quartiere Fontanelle è prevista inoltre la costruzione della nuova ala della scuola elementare il cui progetto definitivo è già stato approvato.

Questi sono gli interventi, di breve e medio termine, che verranno eseguiti e conclusi nell’anno scolastico 2018/2019 non senza tralasciare l’ordinaria manutenzione che consente agli alunni e al personale scolastico di vivere quotidianamente la scuola in completa efficienza. Nei giorni scorsi l’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra ha effettuato gli ultimi sopralluoghi dopo un primo giro effettuato personalmente a fine scuola con il sindaco Tosi, l’assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti e i tecnici Geat.

Conclusi gli interventi previsti di tinteggiatura in alcune aule, di potatura degli alberi e sistemazione delle siepi nei giardini. Particolare attenzione è stata infatti riservata ai giardini esterni utilizzati dai bambini per lo svolgimento delle attività all’aperto tutto l’anno. Alla scuola di via Ionio a breve termineranno gli interventi sulla pavimentazione del passaggio pedonale che collega la scuola alla palestra nell’ottica dell’abbattimento delle barriere architettoniche. E’ aumentato il numero dei posti auto riservati ai disabili nel parcheggio antistante la scuola di via Ionio per agevolare l’entrata e l’uscita dei veicoli ed è stato ripristinato il disco orario nel parcheggio adiacente alla scuola così da favorire la rotazione delle auto. Oltre a diversi lavori di manutenzione che hanno riguardato tutte le scuole, è prevista a breve la graduale infrastrutturazione in fibra ottica nei 22 plessi scolastici cittadini, dai nidi  alle scuole secondarie di primo grado. Un investimento strategico a favore dell’innovazione digitale a servizio delle scuole.

Per l’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra “ strutture rinnovate e soggette a periodica manutenzione, associate a servizi di elevato livello, non solo apportano un beneficio diretto ai bambini e agli studenti che frequentano le scuole riccionesi, ma indirettamente costituiscono un valore aggiunto per tutta la comunità. Abbiamo e avremo scuole belle, sicure, adeguate, con agevolazioni in termini tariffari per le rette, il trasporto pubblico e i servizi di pedibus. Grande attenzione per gli studenti diversamente abili, le mense con menù variegati e genuini, una progettualità diffusa e in continuo movimento che tocca non solo noi amministratori ma che coinvolge a pieno titolo gli insegnanti e il personale impegnato quotidianamente a garantire al meglio l’attività educativa dei nostri ragazzi”.

Arrivano anche dal sindaco Renata Tosi per tutti gli studenti gli auguri di un felice anno scolastico: “Vorrei rivolgere un augurio speciale agi studenti e ai bambini che si apprestano a tornare nelle scuole, di ogni ordine e grado, per cominciare una nuova avventura assieme ai compagni, agli insegnanti, al personale e ai propri genitori.

Fate tesoro di questa esperienza perché vi accompagnerà per il resto della vostra vita, sarà parte di voi. Anni di crescita, maturazione, educazione da trascorrere al meglio perchè vi forniranno tutti gli strumenti per affrontare bene la vostra vita.

Cultura, nuovi saperi ma anche regole di buona convivenza con gli altri.

Vi auguro con il cuore di condividere non solo nuove nozioni e conoscenze, indispensabili per affrontare il futuro che vi attende, ma anche esperienze di vita comune. Socializzate con i vostri compagni, abbiate uno sguardo aperto verso il mondo. Crescete assieme ai vostri insegnanti e famiglie, siate aperti alla vita della comunità, dai piccoli gesti di vita quotidiana al rispetto per le istituzioni e il patrimonio culturale.

L’amministrazione sarà sempre al vostro fianco con scuole e servizi rivolti a voi.

Siate orgogliosi di voi stessi, la scuola è pronta ad accogliervi per regalarvi il vostro futuro”. 

Area SondaggiIl sondaggio

Chiusura domenicale dei negozi, sei d'accordo?