Martedý 09 Marzo02:59:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Addio a 'Califfo', comunità sotto choc dopo l'incidente mortale. Uomo di animo generoso e solare

Attualità Novafeltria | 09:08 - 15 Settembre 2018 Addio a 'Califfo', comunità sotto choc dopo l'incidente mortale. Uomo di animo generoso e solare

Venerdì sera è toccato ad una pattuglia della Polizia Stradale, accompagnata da un'ambulanza, recarsi a Ca' Gianessi, una piccola frazione del Comune di Talamello, e suonare il campanello per avvisare i familiari, moglie e figlia di 21 anni, che in quel tragico incidente, avvenuto poche ore prima a San Martino dei Mulini, aveva perso la vita Massimo. 


Nato nel 1961, Massimo Vitri era molto conosciuto in Alta Valmarecchia e il 24 Giugno aveva compiuto 57 anni. Dal 2009 al 2014 era stato Consigliere Comunale e affiancava l'ufficio tecnico ai lavori pubblici. "Una persona sempre disponibile e solare", ricorda il sindaco di Talamello, Francesca Ugolini. Sulla stessa onda di pensiero l'Assessore Gianluca Zucchi: "Una persona sempre sorridente, disponibile. Lo ricordiamo con tanto affetto". Vitri attualmente lavorava a San Marino come operaio. Nel tardo pomeriggio di venerdì, a bordo del suo scooter, era stato proprio a Cà Gianessi a fare visita alla famiglia.


Sconforto e amarezza fra gli amici che ricordano "Califfo" (così lo chiamavano) come uomo goliardico che amava scherzare e ridere, con la battuta sempre pronta. La sua scomparsa ha lasciato sgomente e interdette le comunità di Talamello e Novafeltria e in queste ore le pagine social sono piene di commoventi ricordi del "Califfo".



Il rosario sarà celebrato sabato 15 settembre alle 20.30 nella Chiesa di Talamello. In attesa del nulla osta della Procura, si è ipotizzato martedì 18 settembre come giorno di celebrazione del funerale.

< Articolo precedente Articolo successivo >