Giovedý 15 Novembre12:05:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aperta la caccia al primo titolo sammarinese: La Fiorita e Tre Penne si sfidano in Supercoppa

Sport Repubblica San Marino | 14:41 - 14 Settembre 2018 Aperta la caccia al primo titolo sammarinese: La Fiorita e Tre Penne si sfidano in Supercoppa

Domani sera La Fiorita e Tre Penne si contenderanno la 7° Supercoppa di San Marino. Contando anche i successi ottenuti in quello che fino al 2011 si chiamava Trofeo Federale, chi si imporrà domani diventerà in automatico la formazione più vincente in assoluto in questa competizione. Attualmente, infatti, l’albo d’oro vede in testa un gruppetto di quattro squadre, tutte assestate a quota 4: Tre Penne (che ha vinto 3 Supercoppe ed un Trofeo Federale), La Fiorita (3 Trofei Federali ed una Supercoppa), Tre Fiori (4 Trofei Federali) e Libertas (3 Trofei Federali ed una Supercoppa).
 
Statistiche che aggiungono un ulteriore motivo di interesse a quella che costituisce la prima finale della stagione, presentata in conferenza stampa ufficiale nella tarda mattinata di oggi e alla quale ha preso parte il solo Tre Penne.
 
“Al di là dei numeri è importante da parte nostra affrontare la gara con il piglio giusto per mettere in bacheca un trofeo – esordisce il tecnico biancoazzurro Luigi Bizzotto – Soprattutto pensando che lo scorso anno, pur essendo una squadra che ha espresso un buon calcio, non siamo riusciti ad ottenere i risultati sperati. Sono sicuro che i miei ragazzi avranno una gran voglia di riscattare quel finale di stagione.”
 
In effetti, lo scorso anno, coppa e campionato sono finiti entrambi nella bacheca de La Fiorita. Nel primo caso a spese proprio del Tre Penne, sconfitto in finale dai gialloblù di Montegiardino. Eppure, in casa biancoazzurra, l’annata era stata inaugurata alla grande con il netto successo (4-0) proprio in finale di Supercoppa e proprio ai danni de La Fiorita.  
 
“Siamo arrivati a quella partita con la mentalità giustaricorda il capitano Alex Gasperoni (nella foto, dalla pagina Facebook del Tre Penne) - anche perché si trattava pur sempre di una finale ed in palio c’era un trofeo da vincere. Ma è anche vero che pochi giorni dopo li abbiamo reincontrati e le cose per noi sono andate completamente all’opposto. Parlando della gara di domani, siamo due squadre entrambe molto qualitative sia a livello individuale che collettivo. Chi ci metterà più voglia di vincere avrà la meglio”.
 
Qualche parola sugli avversari di domani – affrontati dai biancoazzurri di Città anche nelle ultime due finali di Supercoppa, e non solo in quelle – la spende pure Bizzotto, peraltro ex della partita: “La Fiorita è una squadra che ha dei valori tecnici di spessore e pertanto domani mi aspetto una gara difficile come sono sempre tutte quelle contro di loro. Noi stiamo bene, ci alleniamo dal 20 agosto con intensità e credo ci possiamo considerare preparati.”
 
Parlando di condizione fisica, il Tre Penne quest’anno non ha giocato le coppe europee (La Fiorita, al contrario, è stata impegnata sia in Champions che in Europa League) ma c’è chi, come Gasperoni, non ha praticamente mai staccato la spina per via degli impegni con la Nazionale.
“Mi sento bene fisicamente. – garantisce il capitano biancoazzurro - Quest’anno non abbiamo fatto le coppe e questo è uno degli aspetti che dovremo riscattare. Forse lo scorso anno ce lo meritavamo, ma ci sono stati episodi che non ci hanno permesso di conseguire i nostri obiettivi. Ci dovrà servire di lezione quest’anno per migliorarci ed essere sempre competitivi, aspetti imprescindibili per una squadra come il Tre Penne.”
 
Normale che in casa Tre Penne, reduce da una stagione al di sotto degli standard recenti, la parola riscatto venga pronunciata spesso. Ed è anche per centrare questo riscatto che, durante l’estate, la dirigenza biancoazzurra ha lavorato sodo: “Il Tre Penne è cambiato soprattutto nel reparto avanzatospiega Bizzotto -  perchè non abbiamo più gli attaccanti dell’anno scorso ma ne abbiamo preso uno forte come Michael Angelini, che credo abbia sempre dimostrato il suo valore in questo campionato. Come squadra siamo migliorati qualitativamente e anche numericamente, perché quest’anno avremo Palazzi a tempo pieno ed inoltre sono tornati Chiaruzzi e Cibelli, due giocatori che non conoscevo ma che mi hanno fatto subito un’ottima impressione. In più abbiamo preso altri ragazzi giovani che secondo me possono fare bene. Ritengo che possiamo ritenerci soddisfatti del mercato estivo. Mi auguro che torneremo a riproporre le prestazioni che abbiamo fatto l’anno scorso, perché – insisto molto su questo aspetto – secondo me, per larghi tratti della stagione, abbiamo espresso forse il miglior calcio a San Marino, però purtroppo alla fine non si sono visti i risultati. Perciò alla mia squadra chiedo un po’ di cinismo in più nei momenti in cui avremo la supremazia tecnica”.
 
La sfida di domani sera si giocherà al “Federico Crescentini” di Fiorentino. Ingresso libero e fischio d’inizio alle ore 20:45. La differita della gara sarà trasmessa su RTV Sport (canale 93 del digitale terrestre) alle 17:10 del giorno successivo.
 
Questa la squadra arbitrale che dirigerà il match:
 
Arbitro: Luca Barbeno
Assistenti: Francesco Lunardon e Salvatore Tuttifrutti
Quarto Ufficiale: Luca Zani.

Area SondaggiIl sondaggio

Chiusura domenicale dei negozi, sei d'accordo?