Sabato 06 Marzo17:59:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Polo Benessere, sottoscritto accordo transattivo tra Comune di Rimini e Coopsette

Attualità Rimini | 17:45 - 11 Settembre 2018 Polo Benessere, sottoscritto accordo transattivo tra Comune di Rimini e Coopsette

Martedì 11 settembre è stato sottoscritto l'accordo transattivo tra il Comune di Rimini e Coopsette, in liquidazione Coatta Amministrativa, per l'ex colonia Novarese. Il Comune di Rimini era assistito dallo studio legale associati Cedrini & Zamagni, nella fattispecie dagli avvocati Jessica Valentini, Luca Zamagni e Giovanni Cedrini. Arriva il capitolo conclusivo di una lunga e complessa controversia arbitrale avviata dal Comune di Rimini nel 2014, relativamente alla conversione dell'ex colonia Novarese nel polo del Benessere: la transazione prevede che Coopsette restituisca al Comune di Rimini 6.487.694 azioni, corrispondenti al 77,67% del capitale sociale di Riminiterme s.p.a. per l’importo di 4.500.000 euro, un prezzo che corrisponde a circa la metà dell’attuale valore di mercato (stimato in 8.971.000 euro).

Commentano i responsabili dello studio legale associati Cedrini&Zamagni:

"Il nostro Studio, nel rallegrarsi per l’importante risultato raggiunto, desidera rivolgere un sentito ringraziamento a coloro i quali hanno fattivamente collaborato al buon esito della vertenza ed in particolare ai consulenti tecnici della difesa Prof. Angelo Paletta, Arch. Stefano Guidi (che si è avvalso del contributo dell’Arch. Matteo Zamagni) ed Ing. Alberto Maria Brioli. Lo Studio legale ringrazia altresì tutti i dirigenti, funzionari e dipendenti degli Uffici del Comune di Rimini che, durante tutta la durata della vertenza, hanno supportato la nostra azione difensiva con

dedizione e puntualità. Lo Studio legale Cedrini & Zamagni prosegue la propria attività a supporto degli Enti territoriali, negli ultimi anni di frequente assistiti in sede contenziosa, con l’obiettivo di sviluppare a breve e medio termine specifici supporti consulenziali tarati sulla rigenerazione urbana e sulla messa a profitto di asset immobiliari problematici".

< Articolo precedente Articolo successivo >