Marted́ 09 Marzo03:10:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nations League, la Bielorussia a Minsk travolge San Marino (5-0). Martedì titani in casa col Lussemburgo

Sport Repubblica San Marino | 22:05 - 08 Settembre 2018 Nations League, la Bielorussia a Minsk travolge San Marino (5-0). Martedì titani in casa col Lussemburgo

Cinquina della Bielorussia a Minsk sulla Nazionale di San Marino nella nuovissima UEFA Nations League. Vantaggio dopo tre minuti quando la martellante manovra bielorussa sfonda a destra con Nekhaychik, il quale trova tutto solo sul secondo palo Stasevich. Per l’ala di Kriushenko è relativamente semplice bucare Elia Benedettini, chiudendo col piattone destro (1-0).

Al 21’ sugli sviluppi di un traversone dalla sinistra è ancora Dragun a tentare la conclusione dalla distanza sulla quale l’estremo difensore del Novara si allunga a deviare. Il duello rusticano si riaggiorna poi al 26’, quando a spuntarla è Dragun: pregevole il traversone dal vertice di Nekhaychik, che trova l’avvitamento del centrocampista bielorusso. Benedettini sfiora soltanto il pallone che si insacca alle sue spalle per il raddoppio casalingo (2-0).

Gli uomini di Kriushenko non ne vogliono sapere di calare di intensità e solo un monumentale intervento di Benedettini evita il tris alla mezz’ora: una volta di più è Dragun a rendersi pericoloso, riproponendosi in anticipo di testa sul primo palo. La spizzata tocca terra prima che il guantone dell’estremo sammarinese arrivi a deviarne la traiettoria esternamente; il pallone – rigiocato da Nekhaycuik –, torna buono per una nuova zuccata di Dragun che stavolta spara a salve.

La prima incursione di San Marino si registra al 36’, quando Berardi riceve palla sulla trequarti spalle alla porta e – difesa dal raddoppio bielorusso – si conquista un buon calcio di punizione dal centrodestra. Lo stesso attaccante del Monopoli si incarica della battuta che trova la deviazione di Palazzi sul secondo palo, ma senza seguito per l’affondo biancoazzurro.

Varrella attinge dalla panchina per l’ultima mezz’ora, lanciando Tomassini ed Hirsch; lo scacchiere – ridisegnato – concede l’inserimento di Shitov che va giù a contatto con Biordi. Per Schärer è calcio di rigore: dal dischetto si presenta il neo entrato Saroka, la cui fucilata all’incrocio dei pali è imparabile per tutti, non solo per Benedettini (3-0).

Prima della fine Dragun trova il punto del poker con l’ennesimo inserimento sul primo palo finalizzato – manco a dirlo – con una violenta frustata di testa su suggerimento di Volodko (4-0).

Un doppio riflesso di Benedettini evita poi che il differenziale possa lievitare ulteriormente: l’estremo biancoazzurro è straordinario nel negare la gioia personale a Martynovich ed al solito Dragun. Il quinto gol arriverà in pieno recupero per i biancorossi, che colpiscono il palo con Saroka e – sul tap-in – fanno esultare una volta ancora il Dinamo Stadium con Kovalev.

Martedì – al San Marino Stadium – i biancoazzurri esordiranno in casa alle 20:45 contro il Lussemburgo, spettatore interessato (al pari della Moldavia) dalla sfida di Minsk.

BIELORUSSIA [4-3-3]

Chernik; Shitov, Martynovich, Politevich, Volodko; Maevski, Renan Bressan, Dragun; Stasevich (dal 75’ Kovalev), Laptev (dal 56’ Saroka), Nekhaychik (dal 67’ Balanovich)
A disposizione: Gutor, Klimovich, Polyakov, Kovalev, Shykauka, Korzun, Kendysh, Sivakov, Matveichik, Rios. All. Kriushenko

SAN MARINO [3-5-2]

Benedettini; Cesarini (dall’81’ Rinaldi), D. Simoncini, Biordi; Battistini, Lunadei, Giardi, Gasperoni (dal 63’ Hirsch), Palazzi; Berardi, Vitaioli (dal 62’ Tomassini)

A disposizione: A. Simoncini, Zavoli, Tosi, Angelini, Brolli, Grandoni, Golinucci. All. Varrella

Arbitro: Sandro Schärer (SUI)

Assistenti: Stephane De Almeida (SUI) e Bekim Zogaj (SUI)

Quarto ufficiale: Raffael Zeder (SUI)

Addizionali: Alain Bieri (SUI) e Lukas Fähndrich (SUI)

Marcatori: 4’ Stasevich, 26’, 87’ Dragun, 67’ rig. Saroka, 90’+1 Kovalev

Note: Ammoniti: Vitaioli. D. Simoncini, Politevich, Lunadei, Laptev, Hirsch

< Articolo precedente Articolo successivo >