Lunedý 01 Marzo20:44:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cantiere Poetico di Santarcangelo, Dany Greggio tra gli ospiti dell'ultima giornata di eventi

Eventi Santarcangelo di Romagna | 13:12 - 08 Settembre 2018 Cantiere Poetico di Santarcangelo, Dany Greggio tra gli ospiti dell'ultima giornata di eventi

L’ultima giornata del Cantiere Poetico di Santarcangelo, domenica 9 settembre, comincia già dalla mattina: alle ore 11.00 al Supercinema, in occasione del cinquantennale del ’68, (In)Verso presenta 1968-2018, incontro con il fotografo Pino Bertelli (tra i maggiori esponenti del situazionismo italiano) e presentazione del libro Guy Debord (Interno4 Edizioni), con proiezione di scene dai film del grande filosofo e cineasta francese.

Nel pomeriggio in Piazza Ganganelli tre appuntamenti sempre per la rassegna (In)Verso: alle ore 15.30 Giorgio Arcari presenta il suo esordio letterario Neri paradossali (Aiep editore): dieci racconti, dieci pessime idee per salvare il mondo. Alle ore 17.00 Chiara Ferrari e Antonio “Tony Face” Bacciocchi presentano Lambrusco & Pop Rock. Le canzoni raccontano l’Emilia Romagna (Officine Gutenberg editore), mentre alle 18.30 è in programma l’incontro intorno al libro di Silvia Albertazzi, Leonard Cohen. Manuale per vivere nella sconfitta (Edizioni Paginauno): per l’occasione l’attore Dany Greggio interpreterà alcune canzoni e leggerà le poesie del grande cantautore canadese.

In serata – dalle ore 20.00 per le vie del paese con arrivo in Piazza Ganganelli – va in scena invece l’azione urbana dal titolo Odissea. Viaggio in otto canti, a cura di Isadora Angelini e Luca Serrani (Teatro Patalò). La performance, che avrà per protagonisti i partecipanti al laboratorio e gli allievi della Compagnia, è ispirata all’Odiséa di Tonino Guerra, uno straordinario attraversamento del territorio del mito e del ricordo, con lo stupore di uno sguardo bambino e la purezza della compassione.

L’azione urbana sarà accompagnata da musicisti e allievi di Damaru Music Lab ed Ensemble Virgilio diretto da Davide Tura, in collaborazione con i partecipanti al laboratorio di costruzione di oggetti scenici I mille cavalli di T. a cura di Antonio Rinaldi e Théo Longuemare.

A chiudere la giornata, alle ore 22.00 in Piazza Ganganelli, il concerto di Murubutu + La Kattiveria e Dj T-Robb. L'uomo che viaggiava nel vento, nuovo disco del professore di filosofia e rapper Alessio Mariani alias Murubutu, è il quarto tributo al connubio fra musica rap e letteratura. I brani che lo compongono hanno tutti un comun denominatore: il vento. 

I rap-conti contenuti nell’album sono come tanti luoghi, prossimi o remoti, attraversati da uno stesso vento che cambia nome e caratteristiche ma che assolve ad un compito che pare gli sia intrinseco da sempre: quello di raccogliere storie nel proprio grembo e conservarle per sempre in attesa che qualcuno le voglia leggere, quasi esistesse una memoria dei flussi d’aria.

< Articolo precedente Articolo successivo >