Lunedė 01 Marzo08:17:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO: Scuola Calcio Garden al via. Sapucci: 'Qui idee, passione e strutture'. Il progetto: un centro di formazione

Sport Rimini | 19:33 - 07 Settembre 2018

Sono cominciati gli allenamenti della Scuola Calcio del Garden diretta da Valter Sapucci, per più di 20 anni a capo del settore giovanile del Rimini Calcio. Si tratta di una assoluta eccellenza del territorio per i ragazzini fino ai 14 anni. Lo slogan del 2018/2019 è tanto semplice quanto efficace: “Divertiamoci sul serio”, per una stagione che pone al primo posto la gioia di praticare questo sport facendolo nel modo più professionale possibile.
Sapucci è affiancato nelle vesti di coordinatori e di allenatori da Michele Pieri (ex giocatore del Rimini e San Marino) e da Alan Giulietti (foto gallery). Lo scorso anno i tesserati erano 320. I campi di allenamento (foto gallery) sono 4 da calcetto, uno da calcio a 8 tutti sintetici e coperti nella stagione invernale per consentire gli allenamenti anche con freddo e pioggia (oltre a strutture esterne comunali per il calcio a 11).
Valter Sapucci, quali le novità per la stagione 2018-2019?
“La prima è lo speciale corso riservato ai bambini nati nel 2013 e 2014 finalizzato all’approccio al gioco/sport calcio con metodologie ludiche e psicomotorie. Lo scopo è di avviare i bambini all’attività sportiva per poi individuare la disciplina a loro più congeniale”.
Le altre in che cosa consistono?
“La collaborazione con la Goalkeepers Academy dell’ex portiere del Rimini Emiliano Dei, ora nello staff di una squadra giovanile del Milan. Si occuperà della formazione e della specializzazione tecnica avanzata dei portieri di qualsiasi livello attraverso lezioni individuali e personalizzate. Ne fanno parte Antonello Di Chiara, un istruttore ex Rimini Calcio, e il portiere riminese ora in forza al Forlì, Alessandro Semprini. Infine, abbiamo formato una formazione Giovanissimi che sarà ai nastri di partenza del campionato provinciale. Sarà allenata da Paolo Zani, un altro ex allenatore del Rimini Calcio”.
Avete in cantiere forme di collaborazione con club professionistici?
“Ci stiamo ragionando. Non cerchiamo una collaborazione di facciata, una semplice bandierina da mettere sul campo, quanto una partnership di contenuti, di vera formazione, in modo tale che tutta la nostra attività ne riceva benefici. Insomma, una cosa strutturata e non fine a se stessa. Ad esempio, abbiamo contatti con l’Università di Rimini per creare al Garden un centro di formazione, qualcosa di più di una semplice Scuola Calcio”.
Gli ingredienti decisivi della Scuola Calcio Garden?
“Devono andare a braccetto idee e passione. I bambini sono molto diversi da un tempo, hanno un altro modo di porsi di fronte all’attività, hanno stimoli nuovi e per questo occorrono istruttori qualificati, in continuo aggiornamento, che abbiano voglia di mettersi in discussione. Infine, occorrono strutture adeguate. Noi al Garden abbiamo tutto questo”.
Quale è il vostro obiettivo?
“La formazione del giovane calciatore a 360 gradi e per quanto riguarda i più piccoli l’indirizzo verso una disciplina sportiva come stile di vita”.
 
LE CONFERME Si ripete la formula dell’attività calcistica integrata ad una seconda attività, compresa nell’iscrizione. Questo permette l’ampliamento del bagaglio motorio del bambino finalizzato sia al miglioramento psico-fisico e alla crescita che soprattutto alla ricerca della sua salute e benessere, per una crescita sana. Per consigliare al meglio la seconda attività e soprattutto per monitorare la crescita sana sarà effettuata preliminarmente un’analisi corporea e una valutazione posturale molto importante anche per la prevenzione infortuni.
Altra conferma è quella della proposta di attività fisica per tutta la famiglia con lo speciale abbonamento Family che permette anche ai genitori ed eventuali fratelli di frequentare piscina, palestra e corsi per promuovere uno stile di vita sana e diffuso per tutto il nucleo famigliare.

< Articolo precedente Articolo successivo >