Luned́ 01 Marzo08:43:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abbracciati al municipio per farsi ascoltare, singolare protesta dei cittadini di Sant'Ermete e S.Martino

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:07 - 07 Settembre 2018 Abbracciati al municipio per farsi ascoltare, singolare protesta dei cittadini di Sant'Ermete e S.Martino

I cittadini residenti nelle frazioni di Sant'Ermete e San Martino dei Mulini a Santarcangelo organizzeranno una singolare protesta: un abbraccio al Municipio della città. In una nota il comitato “Sant’Ermete e San Martino, cittadini in allerta” lamenta la mancanza di risposte dall'amminstrazione comunale su una serie di tematiche portate all'attenzione di Sindaco e Assessori.  Le richieste dei residenti riguardano la sicurezza delle due frazioni. Una sicurezza che passa attraverso una migliore illuminazione, la presenza di alcuni dossi limitatori di velocità, il controllo della zona da parte della municipale anche in ordine al controllo della velocità e l'inquinamento acustico, la messa in sicurezza delle strade e tante altre segnalazioni di problematiche e disagi che, scrivono nella nota, non hanno avuto risposta dall'amministrazione.

Il Comitato - spiega la nota stampa - si è costituito nei primi mesi dell’anno in corso, ha avuto alcuni incontri con le autorità comunali, ha esposto, tramite il proprio Consiglio Direttivo le problematiche indicate dai cittadini delle frazioni, riguardanti non solo la sicurezza, ma il degrado del territorio, l’inquinamento anche acustico, l’abbandono di rifiuti ecc..  Gli incontri erano sembrati positivi,  ma dai primi giorni del mese di luglio, nonostante i solleciti, nessuna risposta alle e-mail , un pessimo segnale che evidenzia, a nostro avviso,  disinteresse e mancanza di rispetto da parte delle autorità comunali.  Per questo, si è deciso di reagire con questa pacifica, ma originale manifestazione, che verrà attuata,  dopo le necessarie autorizzazioni di legge, in data da destinarsi.  

Queste le richieste espresse dal Consiglio Direttivo al Sindaco,  per conto dei cittadini iscritti al Comitato:   

A) Installazione nelle frazioni  della segnaletica “zona sotto il controllo del vicinato” (peraltro già presente in molte zone d’Italia, alcune delle quali molto  vicine a Santarcangelo di Romagna)  

B) Verifica degli interventi nelle zone segnalate dal Comitato con scarsa  illuminazione notturna  

C) installazione di Dossi limitatori della velocità, nella via principale di Sant’Ermete, peraltro senza marciapiedi, promessi, ma mai realizzati, anche in considerazione del fatto che la  strada, è obbligatoriamente e quotidianamente percorsa a piedi dai ragazzi che devono raggiungere le fermate dei mezzi pubblici, necessari al trasporto scolastico

D) informazioni riguardanti il pattugliamento notturno e diurno della Polizia Municipale, non  solo per la sicurezza, ma anche per il controllo della velocità e l’inquinamento acustico 

E) Messa in sicurezza delle vie principali delle frazioni  F) informazioni precise sull’installazione di telecamere.
Il comitato ha anche inviato una e-mail al Presidente della provincia di Rimini, riguardante la richiesta di una verifica sulla pericolosità della rotonda (oggetto di diversi incidenti),  posta tra via Casale e via Marecchiese a Sant’Ermete.  Anche questa rimasta senza risposta.

< Articolo precedente Articolo successivo >