Lunedì 01 Marzo20:46:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, stop a fondi periferie: "Danni enormi, chi può mandi mail a Conte e Fico per rispetto dei patti"

Attualità Rimini | 17:11 - 04 Settembre 2018 Rimini, stop a fondi periferie: "Danni enormi, chi può mandi mail a Conte e Fico per rispetto dei patti"

Una mail per chiedere il rispetto dei patti sottoscritti con Rimini e le altre città romagnole. E' una proposta di mobilitazione che il deputato Marco Di Maio rivolge a chi vuole dare una mano alle città che vedono messi a rischio soldi e progetti finanziati tramite il bando periferie. Una norma contenuta nel decreto "Milleproroghe" che ha cominciato il proprio iter alla Camera, infatti, potrebbe far venire meno impegni di spesa già sottoscritti (con il via libera della Corte dei Conti e la pubblicazione della graduatoria in Gazzetta Ufficiale) tra i sindaci e la Presidenza del Consiglio. Il parlamentare romagnolo lo ha fatto notare anche durante il proprio intervento in commissione a Montecitorio, a cui ha partecipato anche il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi. 

Un'ipotesi che ricadrebbe negativamente anche sulla Romagna, con progetti a rischio per decine di milioni di euro. A Rimini si tratta di 18 milioni di euro per il maxi progetto per la riqualificazione della zona nord della città. 

"Molte persone mi hanno chiesto cosa possono fare per evitare questa scure sulla propria città - afferma il deputato Marco Di Maio, componente della Commissione Affari costituzionali che assieme alla Bilancio è titolare del provvedimento alla Camera -; ho risposto che possono far sentire la propria voce scrivendo direttamente ai vertici del governo e della Camera, ai presidenti Conte e Fico, affinchè si impegnino a modificare questa norma. Ho predisposto un testo base, da personalizzare sulla base della città di appartenenza. Già decine di persone si sono mobilitate e così si è pensato di predisporre un modello di email con oggetto "I patti si rispettano" perchè non è possibile che lo Stato si tiri indietro di fronte a un impegno sottoscritto formalmente". 

< Articolo precedente Articolo successivo >