Martedý 09 Marzo01:52:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Laboratorio di danza ispirato a un'opera di Tonino Guerra: al via Cantiere Poetico di Santarcangelo

Attualità Santarcangelo di Romagna | 13:38 - 04 Settembre 2018 Laboratorio di danza ispirato a un'opera di Tonino Guerra: al via Cantiere Poetico di Santarcangelo

È cominciata positivamente la quarta edizione del Cantiere poetico per Santarcangelo: da lunedì 3 settembre sono infatti attivi due laboratori. La nota coreografa Silvia Gribaudi conduce La danza immobile, laboratorio di danza per adulti che conta la partecipazione di 18 persone prendendo spunto dall’omonimo testo di Tonino Guerra. Antonio Rinaldi e Théo Longuemare conducono I mille cavalli di T. un laboratorio di costruzione di oggetti che faranno parte dell’azione urbana Odissea. Viaggio in otto canti di Teatro Patalò.
 
Grande successo anche per i manifesti realizzati da Gianluigi Toccafondo Bagonghi e Ballerini, dieci disegni originali ispirati ai personaggi descritti da Tonino Guerra nei racconti del teatro di lettura affissi in centro città. Lo street artist italiano ERON, intanto, ha avviato i preparativi per una nuova opera, che si aggiungerà alle tre realizzate per le edizioni precedenti.
 
Ma il Cantiere poetico entra nel vivo domani (mercoledì 5 settembre), con il primo spettacolo del programma: alle ore 21.30 presso la Sala Consiliare del Municipio si rinnova infatti l’appuntamento con la lettura collettiva, che quest’anno darà voce alla raccolta di poesie e di racconti Il Polverone. Come nelle tre edizioni precedenti del Cantiere poetico, infatti, è stata indetta una Chiamata pubblica rivolta ai cittadini e alla comunità di Santarcangelo che ha registrato un’alta adesione: circa quaranta lettori hanno scelto di partecipare a questo omaggio al teatro di lettura e prose per la scena di Tonino Guerra.
 
“Nella Valle dei Crateri uno o due volte ogni cent’anni c’è un vento che si chiama il Polverone che sale dal fondo della terra lungo gli imbuti asciutti dei crateri e per tre giorni come le lingue dei gatti che raspano, lecca le case e le facce degli abitanti di quella zona. E allora succede che tutti perdono la memoria e i figli non riconoscono i padri, le mogli i mariti, le ragazze i fidanzati, i bambini i genitori e tutto diventa un caos di sentimenti nuovi. Poi cessa il vento risucchiato dentro i crateri e lentamente ogni cosa torna come prima e nessuno ricorda quello che è successo nei tre giorni del Polverone.”
 
 
L’evento prevede anche la partecipazione di Lora Guerra, moglie del maestro Tonino, e gli intermezzi musicali a cura di Fabrizio Flisi.
 
Nel corso della serata i cittadini e gli spettatori potranno inoltre iscriversi all’anagrafe poetica per acquisire la cittadinanza di Santarcangelo Città della Poesia. Il Sindaco della Città di Santarcangelo di Romagna, Alice Parma, e il Sindaco di Santarcangelo Città della Poesia, Gianni Fucci, consegneranno le carte d’identità in occasione della Lettura pubblica, poi l’iscrizione all’anagrafe poetica continuerà nei giorni successivi del Cantiere poetico e sul sito.
 
Cantiere poetico per Santarcangelo è un progetto promosso e sostenuto da Comune di Santarcangelo, Focus – Fondazione Culture Santarcangelo e IBC – Istituto dei beni artistici culturali e naturali – Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Associazione culturale l'arboreto e Associazione culturale Interno4.
 
A partire dal 2015 l’Amministrazione comunale ha scelto di costruire un progetto innovativo per riflettere sulla cultura della poesia che da molti decenni caratterizza la vita artistica e quotidiana della città. Con la produzione di nuove opere contemporanee, il Cantiere poetico per Santarcangelo mira ad approfondire e rinnovare nel tempo le relazioni fra la comunità e la sua identità poetica.
 
Il Cantiere poetico si propone di immaginare collettivamente visioni di una nuova cultura popolare di ricerca, per il futuro e le nuove generazioni, con l’intento dichiarato di tradurre il valore culturale del movimento letterario del “Circolo del giudizio” per raccontarlo attraverso un linguaggio più attuale, come quello delle arti sceniche contemporanee, della musica, della street art e dei social network.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >