Gioved 25 Aprile22:45:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, caso Flaminio: i Crabs scrivono alla Fip. Basket Rimini, sfuma Catalani. Arriva Lunghini? Ecco Drigo

Sport Rimini | 14:17 - 27 Luglio 2018 Basket, caso Flaminio: i Crabs scrivono alla Fip. Basket Rimini, sfuma Catalani. Arriva Lunghini? Ecco Drigo

 
Nella giornata di venerdì è stato reso noto il girone unico di serie C Gold in cui compaiono Crabs e Rinascita Basket Rimini (RBR). La formula è la stessa dell’anno scorso: le prime otto vanno ai playoff e alla fine in serie B salirà la vincente della post season. Le altre sei andranno ai playout (due le retrocesse).
La prossima settimana forse uscirà il calendario (il via nel week end 6/7 ottobre) e c’è attesa per verificare la data del derby tra le due realtà riminesi, un duello che nei fatti è già in atto, in attesa della sfida del parquet, fuori dal campo. Ad esempio, i dirigenti del club riminese che fa capo a Luciano Capicchioni stanno esaminando le delibere federali e hanno intenzione di prendere carta e penna e scrivere alla Federazione per chiedere se sia legittima la indicazione del Flaminio di Rimini – sede storica delle partite casalinghe del Basket Rimini, "il club della città" viene sottolineato - da parte di RBR, una realtà del tutto nuova (matricola 055139, il titolo del CNO Santarcangelo resta dove e si farà la serie C Silver, ndr) e soprattutto ancora in embrione - sostiene la società biancorossa - al momento della formulazione della richiesta del campo. Su questo punto i Crabs hanno intenzione di andare fino in fondo anche ricorrendo, se sarà necessario, ad una battaglia legale.

QUI CRABS Intanto sembra allontanarsi dall’orizzonte Crabs Michele Catalani di Siena, il coach individuato per dirigere il settore giovanile biancorosso e magari la prima squadra. Ora in rampa di lancio pare esserci Giovanni Lunghini, il coach bolognese che avrebbe dovuto guidare la squadra di serie B con l’avvento di Corbelli. L’alternativa potrebbe essere per il settore giovanile la triade Zampolini (supervisore) con Firic e Radulovic (era a Bellaria) come tecnici con quest’ultimo in coppia con Renzo Galli a guidare la prima squadra. Insomma grandi manovre in corso. Maghelli allenerà altrove.

LA SQUADRA Tutti o quasi gli italiani della scorsa stagione se ne sono andati: Tiberti si è accasato in A2 a Treviglio, in serie B sono finiti Busetto (Desio), Myers (Lecco), Signorini (Teramo), Toniato (Crema). Il nuovo roster sarà un mix di giovani del settore giovanile: agli italiani Moffa (esclusa una sua cessione a RBR), Galassi, Filippo Rossi e l'ultimo arrivato Davide Drigo, classe 99, impegnato nell'ultima stagione in serie A2 con Ferrara e in C Silver con la Vis 2008 Ferrara, saranno affiancati un folto gruppo di stranieri: Komazec, Popov, Mladenov, il bulgaro Chavdarov, Trunic a cui saranno aggiunti due giocatori stranieri di valore tra cui un play-guardia.

 IL GIRONE Ecco le squadre del girone: Basket Rimini Crabs, Anzola Basket, Salus Pall. Bologna, Pol. Arena Monteccho (Reggio Emilia), Virtus Spes Vis Imola, Gaetano Scirea Basket (Bertinoro), Guelfo Basket (Castel Guelfo), L.G. Competition (Castelnovo Monti), B.S.L. San Lazzaro, Pallacanestro Fiorenzuola 1972, VIS Basket Ferrara 2012, Academy Basket Fidenza 2014, Bologna Basket 2016, Rinascita Basket Rimini.
Stefano Ferri