Mercoledý 30 Settembre04:51:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, si taglia le vene e vuole lanciarsi dal ponte di Viserba: salvato in extremis

Cronaca Rimini | 14:36 - 09 Luglio 2018 Rimini, si taglia le vene e vuole lanciarsi dal ponte di Viserba: salvato in extremis

Ha tentato il suicidio, colto da disperazione, tagliandosi le braccia e minacciando di gettarsi dal ponte della ferrovia di via Venerin a Viserba: è stato grazie all’intervento degli agenti della Polizia della Questura di Rimini che un 44enne di origini peruviane è salvo. Gli agenti sono intervenuti domenica sera sul posto e hanno dato l’allarme ai colleghi della Polizia ferroviaria per sospendere la circolazione dei treni. Una volta sul posto hanno iniziato una lunghissima opera di persuasione per cercare di calmare l’uomo e farlo desistere dalla sua intenzione.

Gli agenti, quando si sono accorti che avrebbero potuto effettuare l’intervento, gli si sono avvicinati con cautela, e lo hanno messo in sicurezza.

L’uomo è stato quindi immediatamente soccorso e accompagnato in Questura dove è stato affidato al personale sanitario per le eventuali cure.

Importante per trarre in salvo l’uomo sono stati la prontezza di intervento e la professionalità degli operatori, ma decisivo è risultata soprattutto la conoscenza di uno degli operatori dello spagnolo. Pare che le cause che hanno spinto l’uomo a tentare l’estremo gesto siano legate a problemi sentimentali con la moglie.