Giovedý 24 Settembre03:18:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, ci saranno due club ma in serie C Gold: Crabs e RBR. Lucky: 'Farò una squadra giovane'

Sport Rimini | 19:56 - 06 Luglio 2018 Basket, ci saranno due club ma in serie C Gold: Crabs e RBR. Lucky: 'Farò una squadra giovane'

Sono state giornate intense quelle di giovedì e di venerdì. Da un lato i Ragazzi della Darsena, dopo l'incontro del giorno precedente con l'assessore allo sport Gianluca Brasini alla presenza di Luca Corbelli e dei rappresentanti di RBR, hanno deciso di defilarsi dall'appoggio al loro compagno di viaggio Luca Corbelli e quindi di non ostacolare il progetto messo in piedi da una decina di società del territorio che si basa sui giovani e che punta ad una risalita nel basket che conta attraverso la valorizzazione dei talenti locali. Una iniziativa che raccoglie il plauso dell’assessore Brasini il quale su fb ringrazia pubblicamente i Ragazzi della Darsena per la loro sensibilità e passione per lo sport riminese.
C'E' IL TITOLO VIS NOVA ROMA MA MANCA ILPALAS Corbelli, intenzionato ad andare avanti ugualmente anche senza l'appoggio dei partner riminesi (e dunque con un budget inferiore) con l'obiettivo di portare a Rimini il titolo di serie B della Vis Nova Roma, ha trovato l'ostacolo della mancanza di un campo da gioco. Il regolamento comunale prevede, infatti, che la domanda di utilizzo del Flaminio dovesse pervenire entro il 15 giugno e Corbelli e i ragazzi della Darsena non hanno rispettato il termine.
I casi sono due: la cordata emiliano-romagnola non era a conoscenza del regolamento o più probabilmente, pur conoscendolo e non potendo rispettare la scadenza perchè a metà giugno le trattative per acquisire il titolo erano ancora in alto mare, ha pensato di poter arrivare a meta ugualmente. Invece sul punto Brasini è stato fermo nel faccia a faccia con Corbelli il quale spiegherà in una conferenza stampa la prossima settimana la vicenda dal suo punto di vista e dove finirà il titolo della Vis Nova Roma.
E Capicchioni? Capicchioni ha presentato la domanda per i Crabs, ma questo titolo riguardante l'utilizzo degli impianti – se così vogliamo chiamarlo – non può essere ceduto ad altri club, in questo caso la Vis Nova Roma che ha un diverso numero di matricola rispetto ai Crabs. Insomma, a Rimini possono giocare solo i Crabs e RBR.
A questo proposito alcuni addetti ai lavori sollevano un interrogativo: l’articolo 184/4 delle norme annuali nazionali DOA vieta lo spostamento di società di pari categoria (Santarcangelo) su piazza dove esista già una squadra di quella categoria (Crabs). Le norme valgono anche a livello regionale? Sono ammesse deroghe?
DUE SQUADRE IN SERIE C GOLD Allo stato dell'arte, allora, quali sono gli scenari? Cosa farà Capicchioni che non è riuscito a liberarsi del Basket Rimini? Farà solo attività giovanile? “Iscriverò il Basket Rimini alla serie C Gold – spiega il patron dei Crabs - Allestirò una squadra giovane, molto giovane e nei prossimi giorni deciderò a chi affidarla perché noi di ragazzi ne abbiamo tanti e ogni stagione ne crescono un paio forti. Tanto è vero che a parte Ciro Luongo tutti i nostri tecnici sono stati avvicinati da RBR e così i genitori dei ragazzini della Under 16. Auguro a Rinascita Basket Rimini la serie A al più presto così potrò proporre dei giocatori stranieri e guadagnarci finalmente qualcosa visto che per me il basket a Rimini è stata sempre una rimessa”.
Stefano Ferri