Venerdý 25 Settembre18:10:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Bounty di Rimini lancia la sua compilation di canzoni dance: c'è anche Kelly Joyce

Attualità Rimini | 12:43 - 06 Luglio 2018 Il Bounty di Rimini lancia la sua compilation di canzoni dance: c'è anche Kelly Joyce

È un prodotto tutto riminese, ma con lo sguardo rivolto alla scena internazionale la nuova compilation del Bounty di Rimini, il celebre locale a forma di galeone settecentesco che da oltre venticinque anni è uno dei più amati della Riviera. Dopo aver infranto ogni possibile record in fatto di affluenza dei clienti – nei mesi estivi, il Bounty arriva a 1700 coperti e registra regolarmente il “tutto esaurito” – la “nave del divertimento” si dirige ora a vele spiegate verso il mercato musicale. È infatti previsto per il 10 luglio il lancio di “Bounty Vol. 1”, una compilation di diciannove brani musicali “deep house”, un sotto-genere della musica house caratterizzata dalla prevalenza del basso. Un suono profondo e caldo, quello del basso, che avvolge totalmente l’ascoltatore.

Alla compilation hanno collaborato i dj più noti della zona: da Jari Romano, dj resident del Bounty, a Enrico Boldrini, che, nelle domeniche d’estate, trascina centinaia di persone al Chiringuito 44, da Dj Capoz, dj resident del Satellite MusiClub, ai Dual Size, due giovani dj pesaresi già affermati sulla scena della Riviera. E ancora: Andrea Nicoletti, André Cardillo, Corrado Alunni, Sylvain Le Kick e la partecipazione straordinaria di Kelly Joyce. Alla guida del Collettivo Funk Music Publishing, la giovane etichetta discografica riminese che ha prodotto l’album, Marcello Sutera, a sua volta musicista e produttore di numerosi artisti italiani e internazionali.

“Io e Giuliano Lanzetti, il titolare del Bounty, abbiamo creduto molto in questo progetto”, dichiara Sutera. “La nostra idea era valorizzare un sound più ricercato rispetto alle hit che spopolano attualmente in radio, un suono che potesse coinvolgere senza necessariamente essere invadente”. “Al Bounty teniamo particolarmente all’esperienza uditiva vissuta dai clienti mentre mangiano, chiacchierano e si divertono”, gli fa eco Lanzetti. “Il nostro obiettivo è far sì che i nostri ospiti possano rivivere a casa propria, o sul proprio posto di lavoro, un po’ dell’atmosfera che riusciamo a creare ogni sera al Bounty”.

La compilation, impreziosita da una copertina che riporta il logo “piratesco” del Bounty in un’inedita versione dorata, sarà disponibile sia in versione CD-ROM e chiavetta USB presso lo stesso locale, sia nei più famosi store digitali (Spotify, I-Tunes, Google Play, Apple Music, Amazion, Tim Music, Deezer, You Tube Red).