Venerd 18 Settembre19:22:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, Massimo Padovano è il nuovo coach della Pallacanestro Titano

Sport Repubblica San Marino | 11:53 - 06 Luglio 2018 Basket, Massimo Padovano è il nuovo coach della Pallacanestro Titano

Il nuovo allenatore della Pallacanestro Titano è Massimo Padovano. Il coach è in Repubblica da un anno, visto che dall’estate 2017 ricopre il ruolo di responsabile tecnico del settore giovanile federale, nonché allenatore della Nazionale e, nel 2017/2018, dei gruppi TVB Under 16 Eccellenza e Titano Under 14 Regionale. Nato il 18 dicembre 1959 a Larino (CB), Padovano ha iniziato ad allenare nel 2001, centrando subito la promozione con Castel San Pietro (dalla Dnb alla Dna, o dalla B2 alla B1 per intenderci). Allena poi a Recanati e a Porto Sant’Elpidio, dove centra un’altra promozione, in Dnb.
Nell’estate 2009 Padovano arriva in Romagna, a Santarcangelo, dove inizia un percorso fatto di vittorie sul campo e di crescita del gruppo. Per lui e per gli Angels due promozioni in due anni. Dalla C alla B2 e poi alla B1, quella che in quegli anni si chiama Divisione Nazionale A. Poi nel 2012/13 Fortitudo Bologna, Scauri e poi quattro anni a Piombino fino ad arrivare a San Marino quale responsabile tecnico della Federazione Sammarinese Pallacanestro.
Coach, per te è un ritorno ai senior ma sempre con tanta linea verde, giusto?
“L’idea è quella: proseguire il lavoro che stiamo facendo col settore giovanile dando la possibilità di debuttare in prima squadra a tanti ragazzi di San Marino. Crediamo in quello che stiamo facendo e nel futuro di questi giovani. Poi, è chiaro, a questa squadra giovane, d’impronta Under 18, andranno aggregati tre-quattro senior di esperienza distribuiti nei vari ruoli”
Che tipo di squadra sarà la Pallacanestro Titano del prossimo anno?
“Vogliamo creare connessione e contatto col territorio sammarinese. Vorremmo che il percorso di crescita di questi ragazzi e il loro impiego in un campionato senior possa essere seguito il più possibile dalla popolazione del nostro territorio. La serie sarà la C Silver, abbiamo chiesto di poter giocare nel girone marchigiano, vediamo cosa succederà. In ogni caso l’idea, al di là della serie, è far crescere questi ragazzi e far fare loro tanta esperienza senior. Con tanto entusiasmo e voglia di migliorarsi”.