Martedý 29 Settembre12:22:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Presidio alla spiaggia libera contro iniziativa di Forza Nuova all'Hotel Touring

Attualità Rimini | 15:50 - 05 Luglio 2018 Presidio alla spiaggia libera contro iniziativa di Forza Nuova all'Hotel Touring

Giovedì 5 luglio sulla spiaggia libera di Rimini si è tenuto il presidio lanciato dal movimento "Non una di meno Rimini", un momento di protesta contro le passeggiate per la sicurezza di Forza Nuova, che per quest'estate ha arruolato anche dei militanti di estrema destra dalla Polonia. Nel mirino anche l'hotel Touring per aver ospitato la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa di Forza Nuova: i membri del movimento hanno annunciato il boicottaggio della struttura. "Non una di meno Rimini condanna qualsiasi strumentalizzazione sul corpo delle donne e qualsiasi idea razzista e xenofoba- si legge in una nota - speriamo che l'Hotel Touring capisca la gravità di dare spazio a queste organizzazioni che incitano all'odio e alla violenza e in caso contrario non faremo mancare iniziative di protesta".

La nota stampa del movimento "Non una di meno"
 


Forza Nuova sta orgogliosamente sbandierando una "collaborazione internazionale" con gruppi di estrema destra polacchi col fine di un pattugliamento squadrista del territorio riminese. Tra i moventi di questa inedita collaborazione sono riportati i fatti di violenza e stupro, perpetrati da
alcuni africani, ai danni di due cittadini polacchi e di una Peruviana lo scorso anno a Miramare. Ci sentiamo certamente di condannare gli atti avvenuti la scorsa estate a Miramare ma non possiamo far altro che connetterli ad un generale e diffuso clima di decadenza etica e di mancanza dei minimi livelli di empatia verso altri esseri umani che proliferano in questo momento storico. Purtroppo le azioni repressive e violente con cui Forza Nuova vuole porre rimedio ai fatti di Miramare si inscrivono nello stesso panorama morale di odio e mancanza di rispetto in cui quel fenomeno si è originato e per questo non ci sembrano idonei strumenti di cambiamento.
Le orribili violenze dello scorso anno sono intollerabili proprio in quanto ledono gli universali valori di dignità umana che sono al di sopra di ogni legge e di ogni nazionalità. Proprio per questo motivo vanno condannati senza alcuna rilevanza per la provenienza degli individui protagonisti di queste vicende e non ipocritamente strumentalizzate per perseguire politiche xenofobe come sta attualmente facendo Forza Nuova
Nella strumentalizzazione dei fatti di Miramare vogliamo inoltre sottolineare la violenza e l’abbandono subito nuovamente dalla trans peruviana che nella narrazione di forza nuova viene esclusa in quanto non rientra nel racconto dello stupratore nero sulla donna europea e quindi uscendo dal racconto binario uomo-donna eterosessuale conforme alla norma, perde il di autodeterminazione e di vittima.
La possibilità che inoltre vari privati come, l’Hotel Touring e il Caffè Commercio in precedenza, con il solo scopo di lucro danno a queste organizzazioni neo fasciste di poter organizzare raduni internazionalisti di estrema destra e portare nella nostra città messaggi di un tempo che speravamo definitivamente cancellati e condannati dalla storia, ci sembra assurdo.
(
Sulla nostra pagina FB Non Una Di Meno Rimini troverete la nostra campagna di
boicottaggio all’Hotel Touring)

Come Non Una di Meno non resteremo a guardare, e porteremo in città, come ci piace fare, in maniera festosa colorata ed inclusiva, il nostro dissenso a questo stato di cose