Domenica 27 Settembre09:54:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Avances a venditrice porta porta, si scatena il parapiglia. Quarantunenne a processo

Cronaca Rimini | 05:43 - 08 Luglio 2018 Avances a venditrice porta porta, si scatena il parapiglia. Quarantunenne a processo

Un 41enne residente nel pesarese, venditore porta a porta di contratti di fornitura di energia, è a processo con le accuse di violazione di domicilio e lesioni personali in concorso, per fatti risalenti al 7 ottobre 2011. L'accusatore, un cittadino nordafricano all'epoca dei fatti residente in un appartamento a Rimini, doveva essere sentito in udienza il 5 luglio, ma la sua assenza ha causato uno slittamento ulteriore del processo all'inizio del 2019. L'uomo aveva denunciato che il 41enne, assieme ad altre due persone, si era introdotto nell'abitazoine fingendosi un tecnico di Hera, per poi mettergli le mani addosso, nel momento in cui lui cercava di far uscire i tre dalla porta. Diversa la versione fornita dall'imputato, difeso dall'avvocato Paolo Ghiselli: l'uomo e i colleghi, una donna e il marito di essa, si erano divisi le case di una via, come avviene di consuetudine tra i venditori. Proprio la donna, in casa del magrebino, sarebbe stata vittima di avances da parte del nordafricano. A quel punto lei avrebbe chiamato il marito e il 41enne in sua difesa.