Marted́ 29 Settembre08:50:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abusa sessualmente l'amica ipovedente, l'accusa chiede 12 anni a pierre discoteca

Cronaca Rimini | 21:03 - 03 Luglio 2018 Abusa sessualmente l'amica ipovedente, l'accusa chiede 12 anni a pierre discoteca

La pubblica accusa ha chiesto 12 anni di reclusione per un 34enne originario del Nord Italia, che nella notte tra il 31 agosto e il 1 settembre 2015, a Riccione, si introdusse in casa di una sua amica, una ragazza ipovedente, per poi avere un rapporto sessuale con lei. Per la pubblica accusa si trattò di violenza sessuale, per l'avvocato difensore Maddalena Mazzoli, che ha chiesto l'assoluzione per il proprio assistito, solo di un rapporto consensuale. Tra i capi di imputazione c'è anche la rapina: quando fu fermato dai Carabinieri, il 34enne aveva con sè il telefono cellulare e gli orecchini della ragazza, oggi 33enne: secondo la sua versione, due regali di lei. L'imputato, all'epoca dei fatti, lavorava come addetto alle pubbliche relazioni in un locale della Perla Verde: assieme alla fidanzata, era stato ospitato in precedenza dalla 33enne, costituitasi parte civile e rappresentata in giudizio dall'avvocato Alessandro Totti. Il processo è alle battute finali: tra una settimana arriverà la sentenza.