Sabato 19 Settembre21:04:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, Venturini è biancorosso (biennale). Nuova missione a Bergamo del ds Tamai

Sport Rimini | 22:11 - 02 Luglio 2018 Rimini, Venturini è biancorosso (biennale). Nuova missione a Bergamo del ds Tamai

Martedì o al massimo mercoledì il ds del Rimini Pietro Tamai sarà a Bergamo per definire la partita del gruppo degli under di scuola Atalanta. C’è da mettere nero su bianco per Badjie e Alimi, che hanno scelto Rimini, poi si farà il punto su Mora, Marchetti, Tulissi e Mazzocchi. Il primo, esterno destro, ha molti pretendenti e l’affare si è complicato. Stessa cosa per Tulissi, che rappresenta l’alternativa a Cicarevic. Più facile arrivare all’attaccante Mazzocchi che però è una seconda opzione: la prima è il giovane Volpe, l’attaccante del Frosinone che ha un contratto di cinque anni e potrebbe andare in B (lo vuole Marcolini all’Avellino). Se saltassero entrambi - Mazzocchi e Volpe - Tamai starà alla finestra aspettando un over a fine mercato.
Per la fascia sinistra si aspetta Viti (farà coppia con Guibre), l’alternativa è Di Nicola. Per la fascia destra, se Mora andrà altrove, si punterà probabilmente su un over a far coppia con buscè. In difesa arriverà Venturini (foto): lunedì il procuratore ha sciolto le ultime riserve (accordo biennale con opzione per il terzo) rotto gli indugi e nelle prossime ore il suo passaggio in biancorosso sarà ufficiale (un’altra pedina potrebbe essere Cavallari in caso di fallimento del Cesena, nell’ultima stagione al Forlì).
 
LE ALTRE Come annunciato in anteprima da Altarimini.it, il Ravenna ha annunciato l’ingaggio del 25enne difensore centrale Matteo Boccaccini, reduce dall’annata in D al Sasso Marconi ma con esperienze nei professionisti,a Fano e Bellaria e all’estero nel massimo campionato sloveno e bosniaco. Boccaccini ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2019. Stessa cosa per il difensore ex Santarcangelo e Mestre Alessandro Fabbri: ha firmato un biennale col Sud Tirol. Mercoledì sarà ufficiale l’arrivo di Giovanni Rossi all’Arezzo.
Stefano Ferri