Giovedý 01 Ottobre22:03:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, ai Giochi dei Piccoli Stati ko di San Marino (66-74): Gibilterra va in semifinale

Sport Repubblica San Marino | 00:47 - 29 Giugno 2018 Basket, ai Giochi dei Piccoli Stati ko di San Marino (66-74): Gibilterra va in semifinale

Finisce con enorme amarezza lo ‘spareggio’ tra San Marino e Gibilterra per arrivare in semifinale. Dopo un primo tempo sofferto ma giocato meglio da Raschi e compagni, nella ripresa Gibilterra impatta, mette il naso avanti e indovina la fuga giusta a inizio quarto periodo. Il tabellone del Multieventi al 40’ dice 66-74, coi rossi ospiti a festeggiare e con San Marino invece a dolersi per un epilogo amarissimo.
Coach Padovano in avvio va col quintetto delle serate precedenti, con Macina assieme a Liberti nel reparto piccoli e con Raschi, Biordi e Botteghi a completare il cinque. Coach Cassaglia sceglie Gomez, Perez, Buxton, Yome e lo spauracchio Ortega.
Il match è in equlibrio (18-15) con Gibilterra che arriva un paio di volte al possibile contatto ma lo fallisce, e con San Marino che sfrutta un’altra tripla di Pietro Ugolini per andare 32-28 a -2’45” dalla sirena del secondo quarto. La situazione falli non è favorevole agli uomini di coach Padovano, con Biordi già a quota tre lampadine accese. Ortega è attivo ma ben contenuto, Gibilterra allora si rivolge ad altri: Buxton e Perez firmano il pari con due jumper dal gomito (34-34 a -40” dal 20’). Gli ultimi punti del quarto sono di Tommaso Felici, San Marino può andare al riposo lungo avanti di due, 36-34.
Di ritorno dagli spogliatoi San Marino sta più di quattro minuti senza segnare e così Gibilterra va avanti, quasi d’inerzia, pur segnando a sua volta pochissimo (36-38 al 24’). L’incantesimo lo rompe Davide Macina con una tripla provvidenziale. Raschi va da tre, Fava anche (di tabella): si lotta, si sgomita e si vive l’evento sudando e sognando. In campo e in tribuna. Buono il contributo in questa fase di Zanotti, con Raschi che firma il 50-45 a -1’16” da fine quarto e con Gibilterra che accorcia fino al 51-50 del 30’.
Il momento più complicato arriva a inizio quarto periodo. Tripla di Ortega e contropiede di Gomez valgono l’allungo sul 51-58 al 32’, col parziale tra i due quarti che a questo punto è di 13-1 per gli ospiti. A infiammare di nuovo il Multieventi ci pensa il capitano, Andrea Raschi, con una tripla pazzesca. Il pubblico esulta, la panchina esulta e il clima in palestra diventa di fuoco. Arriva però un fallo tecnico alla panchina di casa. Troppa esultanza?
Sta di fatto che di qui in poi si vive di episodi, come la tripla allo scadere dei 24” di Gomez (56-64) o come qualche decisione extratecnica bizzarra. Arriva anche a +10 Gibilterra (contropiede di Yome al 35’) e obiettivamente a questo punto si fa davvero molto dura. La partita sfugge di mano, non è più alla portata, San Marino tenta di farla sua ma non ce la fa. Gibilterra vince ed è in semifinale.

SAN MARINO-GIBILTERRA 66-74
SAN MARINO: Macina 7 (1/1, 1/4), Liberti 4 (2/4, 0/2), Raschi 12 (2/4, 2/6), Biordi 6 (2/5, 0/3), Botteghi 8 (4/10), Zanotti 7 (2/4, 0/1), P. Ugolini 17 (5/8, 2/5), G. Ugolini 3 (1/1 da tre), Felici 2 (1/2), Bombini (0/1 da tre), Riccardi ne, Micevic. All.: Padovano.
GIBILTERRA: Yome 7 (3/6, 0/2), Ortega 18 (2/6, 2/7), Gomez 9 (0/2, 3/5), Perez 19 (8/12), Buxton 8 (4/9, 0/5), Grigaitis 8 (2/3, 0/2), Guerrero (0/1), Sercombe, Turner, Fava 5 (1/1, 1/4), Britto ne, Yeats ne. All.: Cassaglia.
Parziali: 18-15, 36-34, 51-50, 66-74.
Tiri liberi: San Marino 10/14, Gibilterra 16/24.
Tiri da due: San Marino 19/38, Gibilterra 20/40.
Tiri da tre: San Marino 6/23, Gibilterra 6/25.
Rimbalzi: San Marino 40 (Botteghi, Raschi, P. Ugolini e Macina 6), Gibilterra 45 (Perez 9).